24 maggio, Collarmele, L'Aquila, Biometano, un chiaro esempio di economia circolare

L'impianto di biogas di Collarmele, L'Aquila. L'impianto di biogas di Collarmele, L'Aquila.

Il Consorzio Ecogas, che riunisce circa un migliaio di operatori del settore del GPL e del metano per autotrazione, organizza a Collarmele, in provincia dell’Aquila, con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente, della Regione Abruzzo, del Comune di Collarmele e del Kyoto Club, il convegno “Biometano un chiaro esempio di economia circolare”. L’evento, in calendario il 24 maggio alle 9.30 presso la sala Edoardo De Filippo, è un Energy Day della Sustainable Energy Week promossa dalla Commissione Europea.


La giornata di approfondimento esamina i vantaggi della digestione anaerobica dei sottoprodotti agricoli, della frazione organica dei rifiuti e delle deiezioni animali, per la produzione di biometano. Durante i lavori vengono affrontate le tematiche dell’utilizzo del biometano in autotrazione, realizzabile fin da subito sui mezzi in circolazione e in commercio, e nella lavorazione agricola dei terreni, nonché l’impiego del compost quale ottima alternativa ai fertilizzanti chimici. A cura dell’Università dell’Aquila, è prevista la presentazione di un progetto di ricerca innovativo per la produzione di acidi organici attraverso la digestione anaerobica.
Il programma. Dopo l’intervento di Giuseppe di Marco, Presidente Legambiente Abruzzo, sono previsti i saluti del Sindaco di Collarmele Antonio Mostacci e la presentazione del progetto Biometano di Elena Stefani, Think Eco Group. Modera i lavori Enrico Fontana, Direttore de “La Nuova Ecologia”.
Gli interventi: Enrico Vincenti - Esperto nei settori agricolo, agro industriale, ambientale e nelle tecnologie innovative sul tema “La produzione di biometano e fertilizzanti naturali, una grande opportunità per l’ambiente, il territorio e l’occupazione”; Francesco Vegliò - Università dell’Aquila Professore ordinario di Teoria dello Sviluppo dei Processi Chimici, su “Applicazioni innovative della digestione anaerobica”; Katia Gallucci e Francesco Ferella - Università dell’Aquila, rispettivamente Professoressa di chimica industriale e tecnologia e Ricercatore Progetto di ricerca: “Upgrading del Biogas con l’uso di membrane o zeoliti”; Giovanni Fecondo - Ricercatore COTIR con “L’impiego del digestato in agricoltura, una valida alternativa ai fertilizzanti chimici”; Iris Flacco - Dirigente Regione Abruzzo Risorse del Territorio e Politiche Energetiche “La strategia del biometano nello sviluppo dei nuovi carburanti 3e delle FER”; Alessandro Tramontano - Presidente Consorzio Ecogas con una relazione sull’“Utilizzo del Biometano nei mezzi agricoli”.
Dalla teoria alla pratica, è prevista anche la presentazione di una macchina agricola a doppia alimentazione alimentata Diesel/Biogas.
Al termine dell’evento, dalle ore 12, si può visitare un impianto di biogas ubicato nel Comune di Collarmele, in collaborazione con Think Eco, società realizzatrice del complesso. L’impianto, sempre nell’ambito della Sustainable Energy Week, organizza un Open day al quale partecipano alcune scolaresche della Regione, coinvolte in dimostrazioni ed esperimenti sulle energie rinnovabili.
“GPL, metano, GNL, biometano e, in prospettiva, biopropano possono giocare un ruolo rilevante nella composizione del mix energetico – sottolinea Tramontano – a partire dalla riconversione ecologica del circolante con la trasformazione in officina, di qui la nostra presenza ad Autopromotec, all’utilizzo nel settore del trasporto, grazie all’apertura del nuovo mercato del GNL e alla tecnologia dual fuel applicabile ai diesel ma anche nel settore nautico, con GNL e GPL e in quello agricolo, dove il biometano permette di mettere in pratica un perfetto esempio di economia circolare.”

Last modified onMartedì, 23 Maggio 2017 17:20
back to top

Sezioni

Economia

Lifestyle

Green

 

Chi siamo

Seguici