12 giugno, Bologna, firma protocollo intesa per mobilità sostenibile e alternanza scuola lavoro

12 giugno, Bologna, firma protocollo intesa per mobilità sostenibile e alternanza scuola lavoro

Rafforzare il rapporto tra scuola e mondo del lavoro, attraverso le opportunità della green economy e della tecnologia made in Italy. E’ l’obiettivo del Protocollo di intesa finalizzato a progetti di alternanza scuola lavoro, obbligatori nelle scuole superiori, che viene firmato lunedì 12 giugno a Bologna presso l’Auditorium Regione Emilia Romagna alla presenza di Alessandro Meggiato, Responsabile del Servizio Trasporto pubblico locale, Mobilità integrata e ciclabile della Regione Emilia Romagna - D.G. Cura del Territorio e dell’Ambiente.


Promotore del Protocollo il Consorzio Ecogas, che riunisce circa 1.000 aziende del settore dei carburanti a basso impatto ambientale GPL e metano. Prime scuole firmatarie saranno l'Istituto Piamarta di Milano e l’IPSIA Leon Battista Alberti di Rimini.
In programma anche la presenza del Direttore dell’Ufficio I.C.B.I. (Iniziativa Carburanti a Basso Impatto del Ministero dell’Ambiente ) e dirigente del settore mobilità e ambiente del Comune di Parma Nicola Ferioli.
Nel capoluogo emiliano le scolaresche dei due istituti visitano anche una delle prime aziende italiane a produrre impianti GPL metano, la Tartarini Auto di Castel Maggiore e l’impianto stradale di distribuzione di GPL e metano per auto Sprint Gas di Bologna, in collaborazione con Unione Gas Auto.
La sede della firma nel capoluogo emiliano ha due motivazioni: la concomitanza con il G7 Ambiente e il primato dell’Emilia Romagna, da sempre una delle regioni dove la diffusione di mezzi alimentati a GPL e metano è maggiore, ben il 17,71% del circolante autovetture contro una media nazionale dell’8,09% (dati Aci).

Last modified onVenerdì, 09 Giugno 2017 15:45
back to top

Sezioni

Economia

Lifestyle

Green

 

Chi siamo

Seguici