Ambiente

Smog, Torino si sveglia fuorilegge, raggiunti i 35 sforamenti

Questa mattina Torino si è svegliata fuorilegge. A neanche due mesi dall’inizio dell’anno è stato infatti consumato il “bonus annuale” di 35 giorni di sforamento previsto per le PM10. A darne notizia è Legambiente. "E’ un’aria mefitica quella che nel capoluogo e nel resto della regione si respira ormai da settimane, la peggiore degli ultimi 4 anni."

Read more...

Ambiente, smog. Galletti e le associazioni del gas auto sulla procedura d'infrazione

La Commissione europea ha comunicato nei giorni scorsi di avere ammonito Germania, Francia, Spagna, Italia e Regno Unito in quanto non avrebbero affrontato le ripetute violazioni dei limiti di inquinamento dell'aria per il biossido di azoto (NO2), che, sottolinea la Commissione in una nota, costituisce un grave rischio per la salute e proviene per la maggior parte dal traffico stradale. Se gli Stati coinvolti non prenderanno subito misure adatte, la Commissione potrà decidere di deferirli alla Corte di giustizia dell'UE.

Read more...

Ambiente. Pesticidi nel fiume Po, dall'atrazina alla terbutilazina

Pubblicato il rapporto ISPRA “Sostenibilità ambientale dell’uso dei pesticidi – il Bacino del Po”, che testimonia come alcuni pesticidi siano ancora presenti nelle acque superficiali e sotterranee italiane, pur essendone proibito l'utilizzo da decenni. L’atrazina, ad esempio, bandita da 25 anni, è ancora rilevata, anche se in basse concentrazioni, nei fiumi e nelle acque sotterranee: ci vogliono 8 anni affinché la concentrazione della sostanza nel fiume Po si dimezzi.

Read more...

Clima. Artico: una mozione del Pe per preservarlo

Le commissioni ambiente e affari esteri del Parlamento europeo hanno votato una mozione per chiedere all’Ue di agire rapidamente per evitare la militarizzazione dell’Artico ed preservare il fragile ecosistema dai cambiamenti climatici.
A causa dell’aumento di diossido di carbonio nell’atmosfera negli ultimi cinquant’anni la temperatura dell’Artico è aumentata di 2 gradi (più che in ogni altra parte del globo).

Read more...

Clima, partita la consultazione pubblica su piano adattamento

Al via la consultazione pubblica per l’elaborazione del Piano Nazionale di Adattamento ai Cambiamenti Climatici. Da oggi e fino al 28 febbraio, sul sito del ministero dell’Ambiente, è possibile rispondere alle domande di un articolato questionario, rivolto ai principali portatori d’interesse, sulla percezione degli impatti e delle vulnerabilità in materia di adattamento, oltre che sulle principali azioni per farvi fronte.

Read more...

Aree protette, molte solo sulla carta

Più della metà delle aree naturali europee sono protette solo sulla carta: la causa sono i ritardi e le inadempienze diffuse nei vari Stati membri. Lo denuncia il rapporto del WWF “Prevenire parchi di carta: come far funzionare le leggi sulla natura europee”, che illustra anche i vantaggi per le specie minacciate e le economie locali prodotti dall’applicazione concreta di misure efficaci di tutela.

Read more...

Ambiente, l'Ue controlla l’attuazione delle politiche ambientali

La Commissione europea ha adottato il 6 febbraio lo strumento per il riesame dell’attuazione delle politiche ambientali per migliorare l’attuazione sia della politica ambientale dell’UE che delle norme stabilite di comune accordo. La Commissione, insieme agli Stati membri, affronterà le cause alla radice delle carenze di attuazione e troverà soluzioni, prima che i problemi diventino urgenti.

Read more...

Ambiente, accordo Italia - Tunisia su clima ed energia

Italia e Tunisia siglano un accordo tecnico per rafforzare la cooperazione sull'energia pulita, il contrasto al cambiamento climatico, la protezione ambientale e lo sviluppo sostenibile. A firmarlo a Roma il ministro dell'ambiente Gian Luca Galletti e il ministro degli Affari Esteri tunisino Khemaies Jhinaoui, per conto del ministro dell'Energia, delle Miniere e delle Energie Rinnovabili Hela Cheikhrouhou.

Read more...

Ambiente, dall'Italia 5 milioni a Fondo Onu

Cinque milioni di euro dal ministero dell’Ambiente al Fondo Ambiente delle Nazioni Unite: è quanto prevede l’accordo sottoscritto lunedì, al termine del convegno sulla finanza sostenibile “Financing the Future” in Banca d’Italia, tra il ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti e il direttore esecutivo dell'Unep, il Programma Onu per l'Ambiente, Erik Solheim.

Read more...
Subscribe to this RSS feed

Sezioni

Economia

Lifestyle

Green

 

Chi siamo

Seguici