Numeri, politiche e scenari

Rapporto Bes 2016: il benessere equo e sostenibile in Italia

L'Istat ha diffuso la quarta edizione del Rapporto Bes, Rapporto sul Benessere equo e sostenibile, che offre un quadro integrato dei principali fenomeni economici, sociali e ambientali che caratterizzano il nostro Paese, attraverso l'analisi di un ampio set di indicatori suddivisi in 12 domini: Salute, Sicurezza, Istruzione e formazione, Benessere soggettivo, Lavoro e conciliazione dei tempi di vita, Paesaggio e patrimonio culturale, Benessere economico, Ambiente, Relazioni sociali, Ricerca e innovazione, Politica e istituzioni, Qualità dei servizi.

Read more...

Energia pulita per tutti gli europei

La Commissione europea ha presentato oggi un pacchetto di misure nell'ambito dell'azione "Energia pulita per tutti gli europei" volte a mantenere l'Unione europea competitiva in questa fase di transizione all'energia pulita che sta trasformando i mercati mondiali dell'energia.
Le proposte della Commissione  sono concepite per mostrare che la transizione all'energia pulita è il settore in crescita del futuro.

Read more...

Donald Trump e la marcia indietro sul clima

La notizia della vittoria di Donald Trump alle elezioni americane arriva durante la Cop22 di Marrakech, alcuni giorni dopo l'entrata in vigore degli Accordi di Parigi, ma si aprono nuovi scenari.
E' infatti ben conosciuta la posizione del nuovo presidente Usa, che in più occasioni si è espresso contro l'accordo sul clima e si è dimostrato scettico sul riscaldamento globale, mettendo in discussione gli impegni assunti dagli Usa.
Una per tutte, ricordiamo la frase del 2012 "The concept of global warming was created by and for the Chinese in order to make US manufacturing non-competitive".

Read more...

Stati Generali della Green Economy, il decalogo

Il confronto internazionale per la green economy italiana che si è tenuto a Ecomondo ha visto la presenza di oltre 2000 partecipanti, 1.500 utenti per la diretta streaming, circa 80 relatori italiani ed internazionali intervenuti e un ministro, quello dell’ambiente, Gian Luca Galletti.
"“La giornata conclusiva degli Stati Generali dedicata alle città –- ha osservato il Presidente della Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile, Edo Ronchi- apre nuovi scenari di lavoro per l’appuntamento dell’anno prossimo. Nelle città sono concentrati molti problemi, ma vi è anche un potenziale maggiore per lo sviluppo della green economy”."
Momenti chiave dell’edizione 2016 sono stati la presentazione della Relazione sullo stato della green economy dedicata alla green economy italiana in Europa e nel mondo e una forte impronta internazionale, specialmente nelle 5 sessioni pomeridiane di approfondimento e consultazione.

Read more...

I progressi della green economy nel mondo

Ecomondo, la relazione sullo Stato della Green economy che apre gli Stati Generali della Green economy 2016, nella prima parte analizza le performance green dell’Italia nei confronti delle cinque maggiori economie europee, nella seconda pone l’accento sulla percezione della green economy italiana a livello internazionale, e nella terza parte esamina la green economy internazionale, sulla quale ci soffermiamo.
Il 2015 si è chiuso con l’Accordo di Parigi per il clima, che potrebbe segnare una svolta internazionale nelle politiche climatiche.

Read more...

Green economy italiana, questa sconosciuta

Stati Generali della Green Economy in corso ad Ecomondo. La Relazione pone l’accento sulla percezione della green economy italiana a livello internazionale, analizzata con una valutazione comparata tra 80 Paesi nel mondo, realizzato dal centro di ricerca "Dual Citizen" di Washington DC. Il risultato complessivo, della media ponderata delle diverse dimensioni analizzate, porta a una discreta performance della green economy italiana, al 15° posto fra gli 80 Paesi analizzati. Ma il dato estremamente negativo e anomalo rispetto a tutti gli altri grandi Paesi europei, è il basso livello della percezione della green economy italiana a livello internazionale, che ci vede precipitare complessivamente al 29° posto (addirittura al 68° per leadership e cambiamento climatico, contro una performance che colloca l’Italia al 32° posto della classifica mondiale). Come a dire che il potenziale green del Paese è buono, ma la sua valorizzazione molto scarsa.

Read more...

Green economy italiana: fra le migliori in Europa

La green economy italiana mostra la migliore performance complessiva fra le 5 principali economie europee, posizionandosi davanti a Germania, Regno Unito, Francia e Spagna negli indicatori chiave delle tematiche strategiche della green economy (emissioni di gas serra, rinnovabili, efficienza energetica, riciclo dei rifiuti, eco-innovazione, agroalimentare di qualità ecologica, capitale naturale e mobilità sostenibile). In un “medagliere” simbolico indicato nella Relazione totalizza 4 primi posti nella quota raggiunta di rinnovabili sul consumo finale di energia, nel riciclo dei rifiuti speciali, nelle emissioni pro-capite di CO2 nei trasporti e nei prodotti agroalimentari di qualità certificata.

Read more...

Ecomondo, partiti gli Stati Generali della Green Economy

Prendono il via gli Stati Generali della Green Economy, una due giorni strategica per mettere a fuoco le politiche e le misure per sostenere lo sviluppo delle imprese della green economy e per valutare le performance della green economy italiana in Europa e nel mondo. Proprio la green economy italiana è infatti protagonista dell’edizione 2016, con la presentazione della Relazione sullo stato della green economy, che ha come titolo “L’Italia in Europa e nel mondo”.

Read more...

Programma Life, 220 milioni per i paesi europei

La Commissione europea ha approvato un pacchetto di investimenti di 222,7 milioni di euro dal bilancio UE per sostenere il passaggio dell'Europa a un futuro più sostenibile e a basse emissioni di carbonio. Il finanziamento dell'Unione stimolerà ulteriori investimenti per un totale di 398,6 milioni da destinare a 144 nuovi progetti in 23 Stati membri. Il sostegno proviene dal programma LIFE per l'ambiente e l'azione per il clima.

Read more...
Subscribe to this RSS feed

Sezioni

Economia

Lifestyle

Green

 

Chi siamo

Seguici