Sogni di cartone - La sostenibile leggerezza del design

 Giorgio Caporaso Ecodesign Collection, chaise-longue X2Chair

Dal 10 al 25 aprile a Villa Recalcati, Varese, la mostra personale di eco design dell’architetto e designer Giorgio Caporaso "Sogni di cartone – La sostenibile leggerezza del design", a cura di Nicoletta Romano.
In esposizione oggetti e arredi della Giorgio Caporaso Ecodesign Collection (di Lessmore www.lessmore.it). Dai ‘classici’, come il sistema More e la chaise-longue X2Chair, al vaso ToBe. Dal tavolino Tappo alle ultime produzioni che verranno presentate in anteprima, come sedie e tavoli sperimentali ma funzionali, oltre a soluzioni d’arredo in grado di portare ‘il verde’ nella vita di tutti i giorni.

 

Un percorso che parte dall’intuizione di un mondo in cui estetica ed eco sostenibilità possono convivere felicemente. Un orizzonte che in Caporaso diventa la meta elettiva di un viaggio creativo, basato sulla ricerca della forma, della funzionalità e dei materiali, e che si rivela fortemente orientato all’essenzialità, alla trasformazione e all’espressione di un’anima eco-friendly. Tangibile la predilezione dei materiali riciclati e riciclabili, come il cartone e i materiali naturali, in prodotti facilmente disassemblabili e separabili per il riciclo e lo smaltimento differenziato.
La mostra “Sogni di cartone” è una delle numerose situazioni espositive con cui Giorgio Caporaso partecipa al Fuorisalone 2013, in occasione della Milano Design Week. Il 19 aprile si terrà sempre a Varese, presso Villa Recalcati, un convegno dal titolo “Ecosostenibilità ed estetica: una sfida possibile” a partire dalle ore 10.00.
La mostra è organizzata con il patrocinio di: Provincia di Varese, Agenzia del Turismo della provincia di Varese, Commissione Europea, Legambiente, COMIECO, ADI, Ordine degli Architetti di Varese, Best Up. E la collaborazione di: Comune di Varese, Living, Next Materials, Trecinquezeroluce, Verde Profilo. Main sponsors: Lessmore, Logics srl, Mazzuchelli1849.

 

Sezioni

Economia

Lifestyle

Green

 

Chi siamo

Seguici