Salute e benessere

Uova al Fipronil, gli ultimi aggiornamenti

Il Ministero della salute ha fornito i dati aggiornati alle ore 12 di oggi sui controlli effettuati in merito alla presenza di fipronil in uova, ovoprodotti e alimenti che li contengono. I numeri forniti sono comprensivi di quelli comunicati in precedenza nonché di quelli forniti oggi dal Comando Carabinieri della Salute.

Read more...

Alimentazione. Poco sale ma iodato

Oltre il 60% di tutto il sale venduto nel nostro Paese è iodato. I bambini di Liguria, Toscana, Marche, Lazio e Sicilia ne assumono a sufficienza con l’alimentazione, tanto che in tutte queste Regioni (ad eccezione ancora delle Marche) il gozzo in età scolare può dirsi praticamente sconfitto.

Read more...

Dagli insetti un integratore contro le malattie cardiovascolari

Il progetto si chiama “Gli insetti e la prevenzione delle malattie cardiovascolari-INSECT CARD”, è finanziato dalla Regione Toscana e vi partecipano il CREA - con l’esperienza prettamente entomologica del suo Centro di ricerca Difesa e Certificazione, sede di Firenze - il Dipartimento di Biotecnologie, Chimica e Farmacologia dell’Università di Siena e la ditta Lead Discovery Siena s.r.l. con le loro competenze specifiche in ambito chimico-alimentare. Obiettivo: ottenere un integratore a base di insetti per prevenire le patologie cardiovascolari.

Read more...

Latte artificiale per bebè, attenzione ai contaminanti pericolosi

Il latte artificiale può contenere contaminanti pericolosi oltre la dose giornaliera tollerabile. È quanto Altroconsumo ha individuato dall’analisi di tredici prodotti. I contaminanti sono i 3 MCPD, molecole potenzialmente cancerogene, e i GE (sicuramente cancerogeni), che derivano dalla raffinazione ad alte temperature degli oli vegetali, in particolare dell’olio di palma, presenti negli ingredienti.

Read more...

Salute, si arresta l'aumento della vita media

A constatarlo il Rapporto Bes 2016 elaborato dall'Istat. Ma se si arresta l’aumento della vita media, è sempre in calo la mortalità precoce. L’Italia si conferma uno tra i paesi più longevi d’Europa, anche se la qualità della sopravvivenza (misurata con la speranza di vita senza limitazioni a 65 anni), seppure in miglioramento, resta sotto la media europea.
Nel 2015 la vita media alla nascita è scesa leggermente, da 82,6 a 82,3 anni.

Read more...

Olio di palma, Federconsumatori chiede risposte certe

Olio di palma: i cittadini chiedono risposte certe, le autorità del settore alimentare chiariscano i dubbi sui possibili rischi per la salute.
E' questa l'esortazione di Federconsumatori, che sottolinea coma già da qualche anno - e in particolare negli ultimi mesi - l’opinione pubblica sia sottoposta ad un vero e proprio bombardamento mediatico in merito all’olio di palma.

Read more...

Ue. Inquinamento atmosferico causa 400mila morti premature

Nel 2010, l'inquinamento atmosferico ha provocato oltre 400 mila morti premature nell'UE ed esposto oltre il 62% del territorio UE all'eutrofizzazione, incluso il 71% degli ecosistemi di Natura 2000. I suoi costi totali esterni variano dai 330 ai 940 miliardi di euro all'anno e includono i danni economici diretti, pari a 15 miliardi di euro per i giorni lavorativi persi, a 4 miliardi di euro per le spese sanitarie, a 3 miliardi di euro per la perdita di resa delle colture e a 1 miliardo di euro per i danni agli edifici. I dati sono della Commissione europea.

Read more...

Pelle, parola d'ordine idratare

Dopo i 30 anni, la pelle perde progressivamente idratazione, la biosintesi del collagene diminuisce e questa diminuzione si intensifica durante la menopausa. Così la pelle diventa via via più secca e sottile: il tessuto connettivo riduce il suo tono strutturale e l’elasticità e incominciano i cedimenti e le rughe.
I processi evaporativi sottraggono acqua alla pelle che avvizzisce e invecchia prima perché la mancanza di acqua svuota i tessuti e genera le rughe. Una pelle ben idratata, risulterà più morbida, luminosa ed elastica e saprà mantenere più a lungo e nel tempo il tono e la freschezza della giovinezza.

Read more...

Carciofo e zenzero contro la cattiva digestione

Ricerche scientifiche stanno dimostrando che la “cattiva digestione” può essere risolta con elementi naturali. In particolare il carciofo e lo zenzero che favoriscono la funzione digestiva e coadiuvano la regolare motilità gastrointestinale. Lo zenzero inoltre è utile come antinausea.
Dietro al comune termine di "cattiva digestione" si cela la dispepsia funzionale; in Italia circa il 25-40 % della popolazione adulta (Romano C. et al, J Pediatr Gastroenterol Nutr. 2016) è affetta dai classici disturbi legati ai problemi di digestione, quali fastidio epigastrico, eruttazioni, senso di ripienezza post-prandiale, sazietà precoce, gonfiore addominale, meteorismo, senso di digestione lenta e non ultimo nausea.

Read more...
Subscribe to this RSS feed

Sezioni

Economia

Lifestyle

Green

 

Chi siamo

Seguici