Rally ecologico, si parte domani da San Marino

Rally ecologico, si parte domani da San Marino

In partenza sabato mattina la 12° edizione dell’Ecorally sul percorso San Marino, Sansepolcro, Arezzo e ritorno, gara di regolarità su strada riservata ai veicoli ecologici e aperta a tutti. Al via oltre 30 equipaggi che si sfideranno per 314 km.


Dopo le verifiche tecniche della prima mattina del sabato, gli equipaggi partono a un minuto di distanza l’uno dall’altro dalle 10.31 dal Multieventi Sport Domus di San Marino, attraversano il Parco naturale di Montecchio, Talamello, Sant’Agata Feltria, Badia Tedalda e Pieve S. Stefano, con sosta a Sansepolcro per la ricarica dei veicoli elettrici. Si prosegue per Santa Fiora e Tavernelle con arrivo alle 19.12 in Piazza Grande ad Arezzo, dove i mezzi rimarranno parcheggiati in parco chiuso durante la notte.
La domenica mattina alle 7.31 partenza del primo equipaggio da Arezzo per il percorso di ritorno, che tocca Palazzo del Pero e Badia Ficarolo per sostare ancora a Sansepolcro per un’ennesima ricarica dei veicoli elettrici, poi il Valico di Viamaggio, Perticara, Montetiffi e Ponte Uso per rientrare nella Repubblica del Titano e tagliare il traguardo finale alle 13.22 (primo equipaggio) a San Marino, Multieventi Sport Domus. Seguono pranzo e premiazioni.
I veicoli ammessi appartengono alla Categoria FIA VII, VIII e IIIA: ibridi elettrici e altri veicoli ad energie alternative, quali mono e bifuel gassosi (GPL e metano e biometano), biocarburanti (biodiesel) e idrogeno, oltre ad elettrici e fuel cell.
L’Ecorally, nato nel 2006è una gara internazionale regolamentata dalla Fia - Federazione Internazionale Automobilistica e da Aci Sport, valevole per i campionati internazionale – con il 1° E-Rally riservato ai veicoli elettrici - e italiano dedicati alle Energie Alternative.
L’obiettivo della manifestazione è quello di promuovere i veicoli a energie alternative e a basso impatto ambientale e già da 9 anni è affiancata dall’Ecorally Press, in collaborazione con Consorzio Ecogas e Assogasliquidi/Federchimica, partner tecnici Energas, My En e Zetagas, nel quale gareggiano equipaggi composti da giornalisti. Nell’ambito del Press viene assegnato anche il Trofeo Nello Rosi, in collaborazione con Unione Gas Auto ed Ecomobile.
I momenti salienti della competizione verranno ripresi da una troupe di Rai 1, quest’anno per la trasmissione Il caffè di Raiuno.

Le news dalle auto in gara. Numerosi gli esordienti. Fra questi i Sindaci dei Comuni di Arezzo e Sansepolcro - pilota Alessandro Ghinelli, co-pilota e navigatore Mauro Cornioli – che gareggiano nel 1° E-Rally a bordo di una Renault Zoe.
Nel Press l’equipaggio FCA - Ilgiornale.fuorigiri - Metauto, con i giornalisti Cesare Gasparri Zezza e Riccardo Rimondi a rappresentare i colori della colori della casa automobilistica italiana a bordo di una Fiat Panda Natural Power a metano. Per AM e Metro presenti Luigi Massari e Corrado Canali, su Toyota C-HR ibrida, per Newsauto.it, scuderia PowerJet Lpi, Vittorio Ricapito e Alessandra Maioli alla guida di un Fiat Scudo Diesel GPL. E ancora, Valerio Boni e Barbara Premoli per Motori No Limits che gareggiano con una Peugeot 208 a GPL.
L’Automobile Club d’Italia (ACI) partecipa all’Ecorally Press dal suo esordio e non poteva quindi mancare. Due gli equipaggi in gara. Paolo Benevolo, direttore del magazine ACI Onda Verde, con Fabrizio Giamminuti, Ufficio Energy Manager Università “La Sapienza”, su una Toyota C-HR ibrida e Andrea Cauli, con il fratello Fabio, ufficio stampa ACER, in rappresentanza dell'ufficio stampa ACI e della rivista L'Automobile, alla guida di una Opel Karl Rocks GPL.
Vincitore delle prime tre edizioni del Press – 2009, 2010 e 2011 - conferma la presenza Roberto Chiodi, La Repubblica, alla guida di una Fiat Punto GPL, navigatore il fratello Alessandro.
Alla quinta partecipazione Sicurauto.it, con Luca Comandini e Donato D’Ambrosi su Toyota C-HR Hybrid.
Ecomobile A tutto Gas, per la scuderia MY EN Unione Gas Auto è in competizione con Stefano Panzeri e Alberto Balestra a bordo di una Hyundai i20 a GPL messa a disposizione da BRC Gas Equipment. Per la stessa scuderia sono in gara anche Luca Benini e Claudio Cavina su Honda CRX a GPL e Massimo Liverani, più volte campione delle energie alternative, insieme a Fulvio Ciervo, a bordo di un’Alfa Romeo Giulietta a GPL del Montecarlo Engineering Racing Team.
Sempre in tema di campioni delle energie alternative, sono presenti anche Nicola Ventura e Guido Guerrini dell’Ecomotori Racing Team a bordo di una Nissan Leaf, che fa il bis nel Press con il portale Ecomotori.net, equipaggio formato da Omar Frigerio e Renato Gaggio, stesso tipo di vettura. Il team gareggia anche con Vincenzo Di Bella e Claudio Canale a bordo di una Toyota Auris Hybrid e infine, insieme al Sagam E-Rally Team, con Andrea Guglielmo Marinucci e Giulio Marinucci su Volkswagen Golf GTE Hybrid plug-in.
Per il Race Bio Concept Alberto Conte e Marco Brancozzi su Toyota C-HR Hybrid.
Tra i veterani Paolo Pauletta e Rosaria Pizzo, Motori 360, con una Citroen C3 a GPL. Tornano anche Filippo Piervittori e Margareth Rosy Del Papato per Rumors.it con una Suzuki Swift ibrida.
Alla terza partecipazione Motorionline.com con Lorenzo Bellini e Gianluca Mauriello che portano in gara una Suzuky Swift Hybrid S. Torna per il secondo anno consecutivo Ruote e Motori con Fabio Ciabattoni e Angelo Michetti, su Peugeot 508 RXH Hybrid. Per Protecta, Mario Montanucci Pignatelli e Annalisa Zortea con un Toyota FJ Cruiser Bio Drive a metano.
Equipaggi anche da Bulgaria, Canada, Polonia e Giappone. Citiamo le scuderie Nytco Motorsport, che partecipa all’Ecorally da molti anni, con Lukasz Nytco e Artur Najder su Toyota Yaris ibrida e Vivi Altotevere Eco Team, dei bulgari Kadin Dedikov e George Paviov su Renault Zoe. Per la Repubblica di San Marino in gara Silvano Di Mario e Fabio Toccaceli, scuderia Ren-Auto Piraccini, su Renault Zoe R90.
Nell’E-Rally anche Autotest Motorsport con Walter Fuzzy Kofler e Franco Gaioni su Tesla Model 90D e Team Mow-e Elettrico con un click, a bordo Emanuele Liboni e Marco Terersi su Tazzari Zero EVO Special.
Il servizio di courtesy car previsto a Sansepolcro e Arezzo è garantito grazie a un mezzo ecologico: si tratta del Jumper Diesel GPL, impianto Autogas Italia, messo a disposizione dalla Oxigas di Forlì.

L’Ecorally San Marino si svolge con la collaborazione della Uiga – Unione Italiana Giornalisti Automotive e dell’Automobile Club di Arezzo, il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare della Repubblica Italiana nonché della Segreteria di Stato al Territorio e Ambiente e della Segreteria di Stato allo Sport della Repubblica di San Marino. Numerosi i partner tecnici - fra i quali Aboca di Sansepolcro, BRC Gas Equipment di Cuneo, Banca Cis di San Marino, Zannoni Carburanti di Forlì, Puntogas e Slime di Albano Laziale, PowerJet di Bari e Oxigas di Forlì - che hanno messo a disposizione auto e carburanti ecologici, ausili di guida, location e strutture. La gestione tecnico-regolamentare è a cura della F.A.M.S. (Federazione Auto Motoristica Sammarinese) e A.C.I. Arezzo, tramite i propri Ufficiali di Gara; i rilevamenti cronometrici sono della F.S.Cr. (Federazione Sammarinese Cronometristi).

back to top

Sezioni

Economia

Lifestyle

Green

 

Chi siamo

Seguici