Avvertenza: questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso all'installazione di tutti o di alcuni cookie si veda l'informativa sui cookie.

Ambiente

Copernicus: nel settembre più caldo la banchisa ar…

07-10-2020

Copernicus rileva che settembre 2020 è stato il mese di settembre più caldo registrato a livello globale ed europeo, mentre la banchisa artica ha raggiunto la seconda minore estensione. Testo alternativo Copernicus Climate Change Service (C3S), ha diffuso i dati relativi alle temperature globali di settembre 2020, che risultano essere state le più alte rispetto a qualsiasi settembre precedentemente registrato. + 0,63°C al di sopra delle temperature medie dei mesi di settembre nel periodo di riferimento climatologico standard di trent'anni (1981-2010). Questo significa...

Gruppo Cap sperimenta un nuovo processo di bioessi…

06-08-2020

Il gestore del servizio idrico integrato della Città metropolitana di Milano avvia a Robecco sul Naviglio un sistema per ridurre il volume dei fanghi del 70% sfruttando il calore naturalmente prodotto dal processo Un innovativo sistema per ridurre in maniera sostenibile del 70% i volumi dei fanghi di depurazione. È il nuovo sistema ideato da Gruppo CAP, gestore del servizio idrico integrato della Città metropolitana di Milano, che per primo in Europa ha installato, presso il depuratore di Robecco sul Naviglio...

Toscana: un drone monitora la costa

21-07-2020

Un drone sorveglia le coste della Toscana: fornirà dati utili ad analizzare i rifiuti plastici presenti sulle spiagge, nonché a comprendere la penetrazione di specie vegetali invasive, e a verificare i cambiamenti della linea di costa dovuti a fenomeni erosivi, o alla presenza di fiumi e porti.

Cavallette: arrivano in Sardegna e invadono i camp…

12-05-2020

Dopo i danni dell’emergenza coronavirus a livello nazionale e la paura causata dal sisma a Roma adesso arriva anche l’invasione di milioni di cavallette che stanno devastando ettari ed ettari di terreno in Sardegna nella provincia di Nuoro.

Economia

Mobilità sostenibile

Mobilità elettrica: se ne parla a e_mob

06-11-2020 Mobilità sostenibile

Si svolge dal 9 all'11 novembre interamente in modalità digitale sulla piattaforma emob.livebit.it la 4^ edizione di e_mob, l’eMobility Festival, protagonista la mobilità elettrica.

Mobilità sostenibile

#FORUMAutoMotive: “Senza regole più stringenti per…

02-11-2020 Mobilità sostenibile

“Mancano oggi norme chiare per regolamentare l’ingresso delle nuove forme di micromobilità nelle nostre città. Sempre più spesso si registrano incidenti, anche gravi, che vedono protagonisti questi mezzi. Il mondo delle Case Automobilistiche procede verso una rappresentanza unica: UNRAE e ANFIA stanno valutando un progetto di fusione.

Mobilità sostenibile

Elettromobilità: in crescita il parco circolante

24-10-2020 Mobilità sostenibile

In Italia al 31 dicembre 2019 circolavano 357.296 autovetture ibride ed elettriche, in crescita del 39,22% rispetto alla stessa data del 2018. Nel dettaglio, le elettriche registrano un + 86,97%, le ibride benzina un + 31,88 e le ibride gasolio un + 290,20.

Energia

Come concedere in affitto il tuo tetto per fotovol…

22-10-2020 Energia

Le ampie superfici inutilizzate del tetto sono particolarmente adatte per il noleggio e la creazione di parchi fotovoltaici. Ciò include i tetti con un'area di almeno 2.800 m², come capannoni industriali, magazzini, fabbriche o edifici commerciali. I proprietari di edifici traggono vantaggio dal concedere in affitto il tetto per fotovoltaico in quanto possono decidere se desiderano che il loro tetto venga rinnovato o se ricevere un canone di locazione. Le società specializzate nell’installazione di pannelli fotovoltaici, contattate dai proprietari del...

Lifestyle

Mangiare

Bere l'acqua del rubinetto. Si può fare!

06-08-2020 Mangiare

Il periodo complesso che stiamo attraversando, caratterizzato dall’emergenza coronavirus in tutto il mondo, ha reso ancora più evidenti alcune priorità, legate sia all’ambiente domestico che alla salute del pianeta.

Costume & Società

Fase 3, Coldiretti: 4 milioni di italiani senza ci…

21-07-2020 Costume & Società

Salgono a 4 milioni i nuovi poveri che con l’aggravarsi della situazione in autunno saranno costretti a chiedere aiuto per il cibo da mangiare nelle mense o soprattutto con la distribuzione di pacchi alimentari.

Viaggiare

Turismo: raccomandazioni CAI per le attività in mo…

12-05-2020 Viaggiare

Il Club Alpino Italiano ha predisposto le raccomandazioni essenziali rivolte non solo ai soci, ma a tutti i frequentatori delle terre alte in occasione della ripresa delle attività in questo clima di coronavirus, per evitare ogni diffusione di contagio.

Costume & Società

Cani e gatti: la Cina li esclude da elenco animali…

11-04-2020 Costume & Società

E' arrivato finalmente l'annuncio: in Cina cani e gatti sono stati esclusi per la prima volta dall'elenco ufficiale di animali commestibili pubblicato dal ministero dell'Agricoltura.

Motori

Concluso il Green Endurance 2020: ci sono i vincit…

30-10-2020

Con due eventi - 1° Green Prix Città di Merate il 10 e 11 ottobre e 1° Valtellina Ecogreen il 24 e 25 ottobre - e quattro gare si conclude il Campionato Italiano Green Endurance 2020, ridimensionato nei programmi iniziali a causa della pandemia Covid19.

Al Green Endurance la prima volta del dual fuel di…

29-10-2020

Si sono svolte il 24 e il 25 ottobre, con il 1° Valtellina EcoGreen, le ultime due gare della terza edizione del Green Endurance, il Campionato Italiano Energy Saving organizzato da Aci Sport riservato agli autoveicoli ecologici alimentati con energie alternative e rinnovabili: elettrici, ibridi, a biometano, metano e GPL.

Sport e auto ecologica. Partito il Campionato Ital…

12-10-2020

Disputato sabato 10 e domenica 11 ottobre il 1° Green Prix Città di Merate, primo appuntamento della terza edizione del Green Endurance, Campionato Italiano Energy Saving riservato alle vetture ecologiche alimentate con energie alternative e rinnovabili.

Mobilità sostenibile: anche i veicoli Euro 6 d tem…

21-07-2020

Alimentazione diesel, anche i veicoli omologati Euro 6d-Temp possono essere convertiti a gas. Ne hanno dato notizia Ecomotive Solutions e Autogas Italia (gruppo Holdim). E‘ stata infatti ottenuta l’approvazione ministeriale che rende possibile trasformare a gas con il sistema D-GID LIGHT anche i veicoli diesel immatricolati in conformità della norma Euro 6D-TEMP, che contempla limiti più stringenti nel controllo delle emissioni inquinanti. La vettura utilizzata per l’omologazione del sistema a doppia alimentazione Diesel/Metano, che va ad ampliare così l'offerta di conversioni...

Culturae

Vivere felici senza plastica

01-02-2020

Dai canadesi Jay Sinha e Chantal Plamondon una guida per fare a meno della plastica. Il volume, tradotto da Daniela di Lisio ed edito da Sonda, fornisce una rassegna delle alternative disponibili.

Come fare l'orto a impatto zero in ... casa

01-02-2020

Sonda edizioni propone "L'orto in casa dagli scarti dei vegetali per una cucina a impatto zero", una guida semplice e dettagliata dove Melissa Raupach e Felix Lill spiegano come far ricrescere gli scarti di verdura, erbe e frutta… in casa, anche in mancanza di un giardino o di un balcone.

Concorso cinematografico: le foreste, i polmoni ve…

22-01-2020

Con l’obiettivo di far conoscere il tema delle Foreste, l’Associazione Montagna Italia, in collaborazione con ERSAF Lombardia, indice il 3° Concorso Cinematografico delle Foreste.

Arte e design: 100 globi per un futuro sostenibile

20-01-2020

Installata oggi a Milano in Piazza della Scale la prima delle 100 opere che coloreranno le strade di Milano dal 12 aprile al 21 giugno 2020, nell'ambito dell'evento “WePlanet: 100 Globi per un futuro sostenibile”.

Jobs

Formazione: parte il master per professionisti del…

03-05-2020

Ha preso avvio in modalità videoconferenza FaunaHD, il master per professionisti altamente qualificati nella comunicazione della fauna, dell’ambiente e del paesaggio attivato dall’Università degli Studi dell’Insubria (Varese) in collaborazione con la Fondazione Edmund Mach, il MUSE - Museo delle Scienze di Trento e l’Istituto Oikos.

3 milioni di green jobs in Italia

30-10-2019

Nel 2018 il numero dei green jobs in Italia ha superato la soglia dei 3 milioni: 3.100.000 unità, il 13,4% del totale dell’occupazione complessiva (nel 2017 era il 13,0%). L’occupazione green nel 2018 è cresciuta rispetto al 2017 di oltre 100 mila unità, con un incremento del +3,4% rispetto al +0,5% delle altre figure professionali.

All'università si studia anche l'economia dei camb…

27-10-2019

La Unint, l’Università degli Studi Internazionali di Roma, ha introdotto nella propria offerta formativa l’insegnamento di Economia dei cambiamenti climatici che sarà attivato in seno alla Facoltà di Economia a partire dall’anno accademico 2020/2021 al fine di contribuire alla formazione di professionisti in grado comprendere ed affrontare le implicazioni economiche e gestionali del Climate Change.

Lavoro. Enea cerca personale pronto per l'Antartid…

17-04-2019

Enea avvisa che, per  il Programma Nazionale di Ricerche in Antrtide, sono aperte fino al 6 maggio le candidature tecnico-scientifiche per partecipare alla spedizione in Antartide presso la base scientifica internazionale Concordia (“Winter Over” novembre 2019 - novembre 2020).

Sezioni

Economia

Lifestyle

Green

 

Chi siamo

Seguici

Intervista a Domenico Mele, agronomo – Le pere antiche della valle del Sinni, il recupero possibile - OggiGreen
Logo

Intervista a Domenico Mele, agronomo – Le pere antiche della valle del Sinni, il recupero possibile

Le pere della Valle del Sinni

Sono molte, troppe, le varietà di colture che stiamo perdendo. Secondo i dati diffusi dall’ISPRA – Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale durante il seminario “Frutti del passato per un futuro sostenibile”, nell’ultimo secolo alcune specie di frutta come albicocco, ciliegio, pesco, pero, mandorlo e susino hanno registrato una per dita di varietà pari a circa il 75%, con punte massime per albicocco e pero, dal tasso di sopravvivenza varietale di appena il 12%.
Ma fortunatamente operatori del settore agricolo sensibili alla possibilità di ridare vita e vigore a prodotti della terra di una volta stanno lavorando con successo. E’ il caso dell’agronomo Domenico Mele, Presidente Associazione G.I.P.A. Giovani Idee e Proposte in Agricoltura (http://gipa2008.wordpress.com), che ha portato a termine un progetto di recupero di diverse varietà di pere.

Domenico Mele, Presidente Associazione G.I.P.A.Dal “salvataggio” alla riproduzione di alcune varietà, in primis la pera Signora metti link facebook ( https://www.facebook.com/lasignora.pera?fref=ts) che è l unica pera adatta all'essiccazione e mantiene intatte tutte le caratteristiche organolettiche.
Che tipi di pera ha recuperato?
Le varietà di pera recuperate sono 14. Muscarelle o Majatica, Muone, Lardere, Sciesciuu, Paulina, Granete, Signure, Pire da Vianov, San Giuvan, A Grapp, All' Acet, Anglona, Gambidonna, Mastantuon.
Da cosa è stata dettata questa scelta?
Osservando il mio territorio , tenendo presente che studiavo Agraria, notai grazie anche ad una persona anziana del luogo che le pere facevano parte della nostra area. Ne chiesi le ragioni a questa persona, che mi diede tutte le spiegazioni utili.
Come ha realizzato il recupero?
Attraverso 7 anni di studio partendo da una Collaborazione con l 'A.L.S.I.A. Pantanello (ndr, Azienda Agricola Sperimentale Dimostrativa Pantanello) e la Comunità Montana Basso Sinni, con successiva pubblicazione e 2 tesi di laurea che hanno permesso di approfondire alcuni aspetti degli ecotipi più interessanti che sono Signure, Muone e Lardere. Gli ultimi studi sono stati svolti presso l' IBIMET (ndr, Istituto di Biometeorologia) del CNR di Bologna.
Valle del SinniChe tipo di produzione ha e a chi si rivolge?
Da 2 anni a questa parte grazie alla collaborazione tra l’Associazione G.I.P.A. Giovani Idee e Proposte in Agricoltura, che presiedo e l’Azienda Vivaistica Iocoli di Sant’Arcangelo (PZ), abbiamo messo a disposizione più di 1000 piantine in contenitori. I primi impianti sono stati avviati l’anno scorso, intanto stiamo portando avanti un censimento per le piante adulte.
Sono in programma altri interventi?
Sì, a breve, grazie al contributo del G.A.L. Cosvel s.r.l. avvieremo insieme a Slow Food, nella persona di Vito Trotta, il Presidio Slow Food "LE PERE ANTICHE DELLA VALLE DEL SINNI". Siamo riusciti a coniugare le esigenze del territorio con la mission di Slow Food, che ben si associa all' impegno che la nostra Associazione sta svolgendo da diversi anni con i due Concorsi “La migliore Signora della Valle”, e l’ultima iniziativa “Aiuta la Signora Pera a sopravvivere”.

Presidio Slow Food nell’area del Gal Cosvel Srl
Nei prossimi mesi sarà riconosciuto il primo Presidio Slow Food nell’Area del “Basso Sinni e Metapontino”, dedicato alle “antiche varietà di pere” della Valle del Sinni.
GAL Cosvel Srl (Consorzio per lo sviluppo dell’Economia Locale del Basso Sinni e Metapontino)Lo ha reso noto l’Animazione del Cosvel Srl (Consorzio per lo sviluppo dell’Economia Locale del Basso Sinni e Metapontino), in seguito al primo incontro operativo, svoltosi il 9 maggio presso l’InfoPoint Turistico di Policoro, tra il soggetto sostenitore, rappresentato dal Gal Cosvel Srl e un gruppo di produttori dell’area che rappresenteranno il futuro comitato promotore. Presenti il Presidente del Gal, Vincenzo Santagata, il Responsabile dell’Animazione, Domenico Dimatteo, l’agronomo Domenico Mele dell’Associazione G.I.P.A. di Valsinni, che da tempo contribuisce al recupero di antichi ecotipi locali di pera ed il Responsabile dei Presidi Slow Food di Basilicata e Campania, Vito Trotta. Durante l’incontro si è discusso delle modalità operative per l’avvio/costituzione del nuovo Presidio.
“E’ ben noto – si legge nel comunicato - che da anni la coltivazione di antichi ecotipi locali di pero ha consentito la produzione di frutti di alto valore, rappresentando una fondamentale forma di sussistenza per le popolazioni rurali negli scorsi decenni. Ad oggi, grazie all’impegno di un gruppo di agricoltori e al lavoro fatto dalla stessa Associazione G.I.P.A., molte piante risultano essere in piena produzione (oltre 500 piante) e nuovi esemplari sono stati messi a dimora (oltre 300 piante). La volontà di riscoperta è imputabile sia al valore storico che questa specie ha rappresentato nell’alimentazione delle famiglie contadine, in termini di “multi-utilizzo” del frutto, ma soprattutto alla micro-economia che tale prodotto, fresco e/o trasformato, oggi rappresenta.
L’attuale coltivazione, che interessa la maggior parte dei Comuni ricadenti nell’Area del “Basso Sinni”, non può che accogliere le indicazioni impartite dal “mondo Slow Food”, ovvero produrre nel rispetto della salvaguardia ambientale e secondo linee di sostenibilità anche di carattere economico. La sfida si tramuta in un recupero capillare di un patrimonio frutticolo in via di estinzione, capace di generare reddito in un area dell’etroterra, spesso marginale e dimenticata.”

 
Copyright © 2013 OggiGreen. Testata giornalistica reg. Tribunale di Ferrara n. 14/2012