Avvertenza: questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso all'installazione di tutti o di alcuni cookie si veda l'informativa sui cookie.

26, 27 e 28 settembre 2019, Milano, e_mob 2019, Rassegna mobilità elettrica

26, 27 e 28 settembre 2019, Milano, e_mob 2019, Rassegna mobilità elettrica

Terza edizione per e_mob, la rassegna della mobilità elettrica che nel 2018 ha attratto oltre 21.000 visitatori a Palazzo Lombardia di Milano, sede della Regione che anche quest’anno ospita la manifestazione in programma dal 26 al 28 settembre 2019.

L’appuntamento è stato ufficializzato con le delibere del Comune di Milano, della Regione Lombardia e della Camera di Commercio di Milano Monza Brianza Lodi, i tre enti istituzionali appartenenti al Comitato promotore.

e_mob, che in pratica è un coordinamento di istituzioni, aziende e associazioni attive nel promuovere la mobilità elettrica come strumento per rendere più sostenibile il comparto dei trasporti, sarà un Festival dell’eMobility da vivere in allegria grazie alle numerose iniziative di intrattenimento pensate per dare una “scossa” al desiderio di muoversi a zero emissioni. Tra queste citiamo la possibilità di vedere da vicino i mezzi del futuro, come autobus e veicoli di prossimità elettrici, e di provare l’esperienza di guida di differenti tipologie di veicoli: modelli della micromobilità, bici a pedalata assistita, scooter, moto e auto elettriche.

Confermata la Conferenza Nazionale della Mobilità Elettrica, cuore di e_mob dalla prima edizione e capace di attrarre nel 2018 un pubblico di 1.495 persone durante le 16 sessioni convegnistiche. La 3° edizione della rassegna mantiene la struttura su tre giornate dedicate a istituzioni, all’approfondimento tecnico-scientifico e al grande pubblico.

26 settembre: un futuro di buone pratiche - La Conferenza si apre con le proposte per il futuro del Comitato promotore inserite nella Carta Metropolitana della Mobilità Elettrica, il documento contenente le soluzioni per rendere i Comuni a misura dei veicoli a batterie. Buone pratiche già in parte adottate da molte delle oltre 130 amministrazioni locali firmatarie, alcune delle quali condivideranno le esperienze virtuose a e_mob per favorire la “rivoluzione elettrica dal basso”. Attesi i massimi rappresentanti del Governo.

27 settembre: le soluzioni “eco” degli esperti - La giornata riservata agli incontri tecnico-scientifico affronta le principali tematiche della mobilità elettrica, dallo sviluppo della rete di ricarica alla diffusione dei mezzi elettrici nel trasporto pubblico locale e nei servizi di sharing e di logistica dell’ultimo miglio. Tra i temi cardine dell’edizione 2019 ricordiamo le proposte per ridurre il costo di ricarica di mezzi privati e pubblici, le disposizioni per fare per istallare i sistemi di ricarica nei condomini, l’approfondimento sulle le novità per i servizi pubblici di prossimità e la presentazione della filiera italiana per il recupero, il riuso e il riciclo delle batterie. A dibattere, per individuare criticità e promuovere soluzioni efficaci per rendere gli spostamenti dei veicoli a batterie sempre più accessibili ed economici, ci saranno i responsabili di atenei, associazioni, centri di ricerca e del qualificato comitato scientifico di e_mob.

28 settembre: l’incontro con il “popolo elettrico” - A chiudere la tre giorni è la consueta giornata dedicata al grande pubblico. Cittadini, studenti e “popolo elettrico”, potranno intrattenersi in momenti di confronto ludici e tecnico esperienziale. Un sabato italiano all’insegna della condivisione della cultura elettrica ravvivata dal raduno nazionale dei possessori di mezzi elettrici, appuntamento sempre molto partecipato tanto che l’anno scorso i 130 posti disponibili sono andati esauriti in pochi giorni. Un’occasione per confrontarsi e apprendere da chi ha già fatto la scelta elettrica tutti i vantaggi di guidare a zero emissioni.

La manifestazione, i convegni e tutti gli eventi sono ad ingresso gratuito.

Last modified on%PM, %28 %765 %2019 %17:%Ott
back to top

Sezioni

Economia

Lifestyle

Green

 

Chi siamo

Seguici