Avvertenza: questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso all'installazione di tutti o di alcuni cookie si veda l'informativa sui cookie.

6 novembre 2019, Rimini, Presentazione 25° Rapporto annuale Responsible Care

Nel corso di Ecomondo, il salone internazionale dedicato allo sviluppo sostenibile, alla fiera di Rimini, il 6 novembre si svolge la presentazione del 25° Rapporto annuale Responsible Care di Federchimica.

Responsible Care è il programma volontario dell’industria chimica mondiale, con il quale le imprese, attraverso le federazioni e le associazioni chimiche nazionali, si impegnano a realizzare valori e comportamenti di eccellenza, nelle aree della sicurezza, della salute e dell’ambiente, per contribuire allo sviluppo sostenibile del pianeta.

E' adottato in Italia da 164 imprese associate a Federchimica che, con 30,2 miliardi di euro, rappresentano circa il 54% del fatturato aggregato dell’industria chimica del Paese.

Il 25° Rapporto annuale Responsible Care illustra i miglioramenti compiuti dalle imprese chimiche nelle tre dimensioni della sostenibilità: sociale, ambientale ed economica.

L'apertura dei lavori, affidata a Paolo Lamberti, Presidente Federchimica, è prevista per le 18. Itervengono Diana Bracco, Presidente Gruppo Bracco, Gerardo Stillo, Presidente Programma Responsible Care Federchimica, Nora Garofalo, Segretaria Generale FEMCA - CISL. Seguono l'assegnazione del Premio Responsible Care 2019 e le conclusioni, affidate a Massimo De Felice, Presidente INAIL.

Read more...

Federchimica: plastica, un’opportunità dall’elevato potenziale

Federchimica: plastica, un’opportunità dall’elevato potenziale

Quasi un italiano su due mostra diffidenza verso la plastica. I motivi sono tanti, ma il più condiviso è la preoccupazione per l'impatto ambientale lungo tutto il ciclo di vita, compresa la termovalorizzazione. Secondo Daniele Ferrari, Presidente di PlasticsEurope Italia, Associazione dei produttori di materie plastiche di Federchimica, si tratta di “un timore infondato: sostituire le materie plastiche oggi comporterebbe un aumento del consumo di energia del 57% e delle emissioni di CO2 del 61%. Serve una campagna informativa che comunichi ai cittadini il reale valore della plastica e le sue corrette modalità di utilizzo.

Read more...
Subscribe to this RSS feed

Sezioni

Economia

Lifestyle

Green

 

Chi siamo

Seguici