Avvertenza: questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso all'installazione di tutti o di alcuni cookie si veda l'informativa sui cookie.

La ‘Carbon fooprint’ di 52 trattori stradali Cargo Service

La ‘Carbon fooprint’ di 52 trattori stradali Cargo Service

52 trattori stradali targati Cargo Services Srl sono stati protagonisti di un percorso di calcolo e abbattimento dell’impronta di carbonio (Carbon Footprint), conclusosi con successo nel mese di maggio. 
L’azienda del gruppo Zampieri Holding Srl, benchmark del settore (con sede operativa a Fiano Romano), che opera a livello italiano nel settore trasporti, aveva stipulato nel 2014 a Roma un accordo volontario di durata annuale con il Ministero dell’Ambiente per la “Promozione di progetti comuni finalizzati all’analisi e riduzione dell’impronta carbonica relativa al settore trasporti”. 
Siglata dal Ministero e dal presidente del Gruppo Zampieri Holding Srl Giancarlo Zampieri, l’intesa ha previsto il calcolo e la certificazione della Carbon footprint, effettuata attraverso il CURA, Consorzio Universitario di Ricerca Applicata dell’Università di Padova, di 31 Iveco Stralis con alimentazione a metano, 15 Iveco Stralis Diesel Euro 6 e sei Renault Premium Diesel Euro 6, secondo l’approccio “dalla culla alla tomba”. 
Lo step successivo alla certificazione è stato la scelta di compensare le emissioni residue attraverso l’acquisto di crediti a sostegno di un progetto per la produzione di energia idroelettrica in Turchia, aiutando il Paese a mantenere e valorizzare le sue risorse naturali.

back to top

Sezioni

Economia

Lifestyle

Green

 

Chi siamo

Seguici