Avvertenza: questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso all'installazione di tutti o di alcuni cookie si veda l'informativa sui cookie.

“The Commonwealth Fashion Exchange”, la moda etica a Londra

L'Australia House di Londra ospita fino al 6 marzo "The Commonwealth Fashion Exchange", un progetto che mette in mostra una selezione di abiti accomunati dal rispetto di principi di sostenibilità, provenienti dai 53 Paesi del Commonwealth. Inaugurata a Buckingham Palace, la mostra è stata uno degli eventi più fotografati della Fashion Week londinese. L'esposizione è aperta al pubblico.

Read more...

Rifiuti. Da scarti caseari il packaging biodegradabile e compostabile

Si chiama Biocosì e punta a utilizzare le acque reflue della filiera casearia per produrre bioplastica per imballaggi e packaging per la conservazione degli alimenti - come vaschette per i formaggi o bottiglie per il latte - 100% biodegradabili e compostabili.
Il progetto è sviluppato dall’ENEA in collaborazione con la start-up pugliese EggPlant e trasformerà in 18 mesi i rifiuti caseari in risorse, ridisegnando il packaging in chiave sostenibile.

Read more...

Il manichino biodegradabile dalla canna da zucchero

L'emiliana Bonaveri – azienda leader nella produzione di manichini di alta gamma di Renazzo di Cento - ha scelto il Green Carpet Challenge 2016 (GCC) – l’iniziativa creata da Livia Firth dedicata a promuovere l’etica della responsabilità sociale e ambientale nel mondo della moda - per presentare il primo manichino biodegradabile.
Una novità rivoluzionaria, per l’innovazione tecnologica che consente ora di produrre manichini in B Plast®, una plastica naturale che deriva al 72% dalla canna da zucchero, verniciati con B Paint®: la prima vernice naturale composta esclusivamente da sostanze organiche rinnovabili.

Read more...

Imballaggi in plastica, biodegradabili e compostabili è meglio. L’esempio shopper

Imballaggi in plastica, biodegradabili e compostabili è meglio. L’esempio shopperUna bottiglia o un sacchetto di plastica hanno un tempo di degradazione che va dai 500 ai 1.000 anni, contro una vita media di utilizzo brevissima, nel caso del classico sacchetto della spesa solo il tempo necessario al trasporto fino a casa. E magari quello legato al riutilizzo come contenitore per la spazzatura. 
Con un potenziale dannoso amplissimo: oltre all'inquinamento, in particolare dei mari, si stima che ogni anno le buste di plastica uccidano 1 milione di uccelli e oltre 100mila esemplari tra mammiferi marini e tartarughe.

Read more...
Subscribe to this RSS feed

Sezioni

Economia

Lifestyle

Green

 

Chi siamo

Seguici