Avvertenza: questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso all'installazione di tutti o di alcuni cookie si veda l'informativa sui cookie.

Climate Strike, WWF Young: Il pianeta è al collasso

“Il Pianeta è al collasso, siamo nel mezzo della sesta estinzione di massa, e i cambiamenti climatici stanno mettendo a rischio la biodiversità e la nostra sicurezza, il nostro futuro. Quando inizieremo a fare qualcosa di concreto? Quando cambieremo davvero il sistema assurdo che prevede una crescita infinita dei consumi in un pianeta con risorse finite?”.

Read more...

Bianchi, WWF: "Finisce un altro anno senza una vera svolta per clima e biodiversità"

“L’anno che si avvia alla conclusione ci lascia insoddisfatti perché, a livello globale, è mancato di un vero scatto in avanti rispetto alle politiche di contrasto ai cambiamenti climatici e alla difesa della biodiversità che, come dimostrano i dati presentati dal WWF con il Living Planet Report continua ad essere in rapido declino in tutto il mondo. Lo ha dichiarato la presidente del Wwf Italia Donatella Bianchi facendo un consuntivo dell’anno che si avvia alla fine.

Read more...

Decarbonizzazione, la ricetta del Wwf

Il WWF ha redatto uno studio per identificare le politiche necessarie a intraprendere con decisione la strada della decarbonizzazione in vista del Piano Nazionale Energia e Clima, la cui bozza va ultimata dal Governo entro dicembre. Nel report vengono proposti degli strumenti utili, per il WWF, ad attuare l’Accordo di Parigi nel settore energetico, in particolare su energia rinnovabile, efficienza energetica e uscita dal carbone (a cominciare dal settore elettrico).

Read more...

I piccoli falchi pescatore di Orbetello presto in volo

I tre piccoli di falco pescatore nati nell’Oasi del WWF di Orbetello nei primi giorni di maggio sono stati sottoposti a controlli medici oltre che all’operazione di inanellamento (una vera e propria carta d’identità) e all’applicazione di un trasmettitore GPS che permetterà di seguirne gli spostamenti.

Read more...

Viaggi. Alla Maddalena per il passaggio di balene e delfini

Il Mar Mediterraneo e in particolare il Canyon di Caprera, in Sardegna, ogni anno, verso fine giugno, è animato da un massiccio passaggio di cetacei, uno spettacolo della natura emozionante e sconosciuto ai più.
WWF Travel e WWF Italia organizzano un viaggio evento per osservare da vicino le balene ma anche i delfini.

Read more...

Wwf, cambiamenti climatici minacciano api e altri impollinatori

Una delle spie degli effetti negativi dei cambiamenti climatici e del riscaldamento globale è la drammatica diminuzione delle api domestiche e selvatiche. Dopo l’uso massiccio dei pesticidi i cambiamenti climatici rappresentano una delle maggiori minacce per gli impollinatori, da cui dipende oltre il 70% della produzione agricola per la nostra alimentazione.
Un primo segnale, spiega il Wwf, arriva dalla produzione di miele.

Read more...

Wwf. Clima: biodiversità a rischio nei paradisi naturali

Se le emissioni di CO2 continueranno ad aumentare senza controllo, il mondo è destinato a perdere almeno la metà delle specie animali e vegetali oggi custodite nelle aree più ricche di biodiversità. A fine secolo potremmo assistere ad estinzioni locali in alcuni paradisi come l’Amazzonia, le isole Galapagos e il Mediterraneo. Anche rimanendo entro il limite di 2°C posto dall’accordo sul clima di Parigi, perderemmo il 25% delle specie che popolano le aree chiave per la biodiversità. È uno dei risultati più allarmanti del nuovo studio pubblicato oggi sulla rivista Climatic Change e realizzato da esperti dell’Università dell'East Anglia, della James Cook University e dal Wwf.

Read more...

Da Lego i primi mattoncini di origine vegetale

Il Gruppo Lego ha annunciato che già nel corso del 2018 gli elementi botanici quali foglie, cespugli e alberi saranno prodotti (e presenti nei set in commercio) con una nuova plastica di origine vegetale, grazie ad un processo che utilizza la canna da zucchero.

Read more...

Animali, per 16 specie forse 2018 ultimo Natale

Il Wwf ha diffuso la Mappa dell’estinzione, lanciata insieme ad un Report nell’ambito della sua Campagna di Natale “WWF is calling” wwf.it/natale. Sarebbero ben 16 le specie scelte tra le tante a rischio tra vertebrati, coralli e piante sul baratro dell’estinzione.
Due esempi per tutti: Vaquita e leopardo dell’Amur, sostiene l'associazione, sono due specie che rischiano di non vedere il Natale 2018 per il numero esiguo a cui sono ridotte le loro popolazioni.

Read more...
Subscribe to this RSS feed

Sezioni

Economia

Lifestyle

Green

 

Chi siamo

Seguici