Avvertenza: questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso all'installazione di tutti o di alcuni cookie si veda l'informativa sui cookie.

29 aprile, alla scoperta delle Grotte di Labante

La Grotta di Labante, una delle prime nel bolognese di cui si conservi memoria. La Grotta di Labante, una delle prime nel bolognese di cui si conservi memoria.

Per gli amanti del cicloturismo e dell'escursionismo, bell'appuntamento sull'appennino bolognese alla scoperta delle luci e dei colori della Grotta di Labante.
Domenica 29 aprile alle 9 ritrovo alla stazione FS di Vergato (BO) e partenza dal distributore ENI, punto di noleggio bici.


Programma - Si parte verso Prunarolo, Agriturismo La Quercia (pausa caffè), Rodiano e Madonna di Rodiano fino ad arrivare a Cereglio passando dall’ Agriturismo la Fenice. Tappa al Caseificio Pieve Roffeno di Santa Lucia, visita guidata per osservare da vicino l’attento e importantissimo lavoro del casaro durante ogni fase della lavorazione del latte. Si riparte attraversando Rocca di Roffeno per raggiungere su strade miste la Grotta di Labante posta in uno splendido contesto naturale in località San Cristoforo di Labante, nel territorio comunale di Castel d'Aiano. Scavata nel travertino da infiltrazioni d'acqua, si caratterizza per una suggestiva cascata che regala spettacoli unici sia in inverno che in estate.
Pranzo all’ Agriturismo La Rocchetta - Rocca di Roffeno e rientro a Vergato alle ore 17 circa.

La Grotta di Labante - Fenomeno carsico, si tratta della più grande grotta primaria nei travertini d'Italia e forse una delle più grandi del mondo. Queste cavità naturali infatti sono molto rare e  difficilmente superano i 4-5 metri di lunghezza. Nel caso della Grotta di Labante si raggiungono addirittura i 51 metri con un dislivello di 12. Sopra la grotta è presente anche una cascata naturale alimentata dalla stessa sorgente che ha dato origine alla formazione calcarea, e se viene osservata con il sole alle spalle, regala un arcobaleno molto suggestivo. L'interno è attraversato da cunicoli e pertugi nei quali l'azione naturale dell'acqua ha plasmato vegetali e cristalli di calcite dalle forme più strane.

Per info e prenotazioni Stefano -Mezzini Bike Center- al nr. 347 2790941

Evento in collaborazione con Viviappennino.

back to top

Sezioni

Economia

Lifestyle

Green

 

Chi siamo

Seguici