Avvertenza: questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso all'installazione di tutti o di alcuni cookie si veda l'informativa sui cookie.

Gas naturale: trasportati in Europa i primi 10 miliardi di metri cubi grazie al TAP

Gas naturale: trasportati in Europa i primi 10 miliardi di metri cubi grazie al TAP

In poco più di 14 mesi dall’avvio delle forniture, TAP ha trasportato in Europa un totale di 10 miliardi di metri cubi di gas naturale proveniente dall'Azerbaigian. Di questi, circa 8,5 hanno raggiunto l’Italia.

Luca Schieppati, Managing Director di TAP, ha dichiarato: “Quello dei 10 miliardi di metri cubi è un traguardo simbolico ma altrettanto importante. A poco più di un anno dall'inizio delle operazioni commerciali, abbiamo fornito un servizio di trasporto efficiente, affidabile e senza interruzioni ai nostri shipper, offrendo un contributo importante alla sicurezza e alla diversificazione degli approvvigionamenti del nostro Paese e dell’Europa. Riguardo l’aumento di capacità, possiamo dare un contributo in tempi rapidi raggiungendo il pieno utilizzo dell’attuale capacità di trasporto di 10 miliardi di metri cubi all’anno, cui possiamo aggiungere un ulteriore apporto grazie alla capacità offerta a breve termine”.

Fino a 20 miliardi di metri cubi all'anno

“La fornitura dei primi 10 miliardi di metri cubi di gas in Europa - ha aggiunto Marija Savova, Head of Commercial di TAP - ha consentito di aumentare la liquidità nei mercati di destinazione, rafforzando il ruolo di TAP come operatore affidabile che può contribuire in modo significativo alla sicurezza degli approvvigionamenti del continente. TAP può raddoppiare la propria capacità ed espandersi progressivamente, fino a 20 miliardi di metri cubi all’anno, in un arco temporale che varia dai 45 ai 65 mesi a seconda delle richieste ricevute durante la fase vincolante del market test attualmente in corso, prevista per luglio 2023. Tuttavia, TAP può accelerare questa tempistica e avviare la fase vincolante del test di mercato nel 2022, a condizione di ricevere manifestazioni di interesse per un inizio anticipato nella consultazione pubblica in corso, cui tutte le parti interessate sono invitate a partecipare”.

Il tratto finale del corridoio meridionale del gas

TAP - la cui partecipazione è composta da bp (20%), SOCAR (20%), Snam (20%), Fluxys (19%), Enagás (16%) e Axpo (5%)) - trasporta in Europa il gas naturale proveniente dal giacimento gigante di Shah Deniz nel settore azero del Mar Caspio. Il gasdotto, lungo 878 km, si collega con il Trans Anatolian Pipeline (TANAP) al confine turco-greco a Kipoi, attraversa la Grecia e l'Albania e il Mar Adriatico, prima di approdare in Italia.

back to top

Sezioni

Economia

Lifestyle

Green

 

Chi siamo

Seguici