Avvertenza: questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso all'installazione di tutti o di alcuni cookie si veda l'informativa sui cookie.

Smog: da Regione Lombardia 6 milioni per sostituzione veicoli commerciali

Smog: da Regione Lombardia 6 milioni per sostituzione veicoli commerciali

Regione Lombardia e il Sistema camerale lombardo emanano il Bando “Rinnova Veicoli” per incentivare le MPMI a rottamare veicoli commerciali inquinanti con conseguente acquisto di un nuovo veicolo ad uso commerciali e industriale (categoria N1 e N2) a basso impatto ambientale (elettrico, ibrido, metano o GPL).

Il bando da 6 milioni di euro era stato approvato in Giunta regionale, su proposta dell'assessore all'Ambiente e Clima Raffaele Cattaneo, di concerto con l'assessore allo Sviluppo economico Alessandro Mattinzoli lo scorso agosto.

Il provvedimento rientra nel più ampio programma di Regione Lombardia di contrasto allo smog, inserito nel Programma Regionale di Sviluppo della XI Legislatura, che prevede azioni per la riduzione delle emissioni inquinanti e per lo sviluppo della mobilità a basso impatto ambientale.

Le domande possono essere presentate a partire dalle ore 14.30 del 16 ottobre 2018 e fino alle ore 16.00 del 10 ottobre 2019 (salvo esaurimento fondi).

"Si tratta di risorse per incentivare la sostituzione di veicoli più inquinanti con mezzi a basso impatto ambientale - ha sottolineato Cattaneo -, questa è una delle varie misure previste nell'aggiornamento del piano per il miglioramento della qualità dell'aria che va nella direzione di agire sulle emissioni causate dal traffico veicolare, che è una delle tre fonti principali responsabili dell'inquinamento dell'aria che respiriamo".

In Emilia Romagna è in fase di avvio una misura dello stesso tenore.

Per informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Last modified on%AM, %02 %517 %2018 %11:%Ott
back to top

Sezioni

Economia

Lifestyle

Green

 

Chi siamo

Seguici