Avvertenza: questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso all'installazione di tutti o di alcuni cookie si veda l'informativa sui cookie.

Ecobonus, dal 2 gennaio la nuova fase di prenotazione

Il contributo è corrisposto dal venditore all’acquirente mediante compensazione con il prezzo di acquisto. Il contributo è corrisposto dal venditore all’acquirente mediante compensazione con il prezzo di acquisto.

Mobilità sostenibile, dal 2 gennaio 2020 si aprono le prenotazioni dei contributi per i veicoli M1 (automobili) detti Ecobonus.

La misura, introdotta dalla Legge di Bilancio 2019, è promossa del Ministero dello Sviluppo Economico e offre contributi per l’acquisto di veicoli a ridotte emissioni.

Per questa fase sono disponibili 40 milioni di euro fino al 30 giugno 2020.

Destinatario dei contributi è chi acquista, anche in locazione finanziaria e immatricola in Italia Veicoli di categoria M1 destinati al trasporto di persone, con almeno 4 ruote e al massimo otto posti a sedere (oltre al sedile del conducente), con i seguenti requisiti:
- nuovi di fabbrica
- producano emissioni di CO2 non superiori a 70 g/km
- siano stati acquistati ed immatricolati in Italia dal 1° marzo 2019 al 31 dicembre 2021
- il cui prezzo (da listino prezzi ufficiale della casa automobilistica produttrice) sia inferiore a 50mila euro compresi optional (IVA esclusa).

I contributi:

Veicoli di categoria M1
  Con rottamazione di un veicolo della stessa categoria omologato alle classi Euro 1, 2, 3 e 4 Senza rottamazione 
Emissioni <= 20 g/km € 6.000,00 € 4.000,00 
Emissioni > 20 g/km e <= 70 g/km € 2.500,00  € 1.500,00 

Alla prenotazione dei contributi è dedicato un portale: ecobonus.mise.gov.it.

back to top

Sezioni

Economia

Lifestyle

Green

 

Chi siamo

Seguici