Avvertenza: questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso all'installazione di tutti o di alcuni cookie si veda l'informativa sui cookie.

Mobilità sostenibile

Ue, veicoli commerciali leggeri più puliti

veicolo commerciale leggero

La Commissione Ambiente del Parlamento Europeo ha approvato il 7 maggio una proposta di regolamento dove si indicano le modalità per portare – entro il 2020 - a 147 g/km, dai 203 odierni, il nuovo limite della CO2 per i veicoli commerciali leggeri (fino a 3,5 t.) venduti nella Ue. Proposti anche target indicativi post 2020: tra i 105 e i 120 g/km dal 2025.
Al relatore Holger Krahmer è stato dato mandato di effettuare una prima negoziazione con il Consiglio.
"Accolgo con favore la conferma del target di 147g per il 2020, come concordato tre anni fa. Obiettivi più ambiziosi avrebbero potuto essere respinti”.

Read more...

Studio Aniasa Deloitte, nel 2012 l’80% dei veicoli elettrici è stato immatricolato dai noleggiatori

Paolo Ghinolfi, Presidente Aniasa

Su 524 veicoli elettrici immatricolati nel 2012, l’80% è stato acquistato da società di noleggio. Il dato emerge da uno studio sulla mobilità elettrica e ibrida condotto da Aniasa (Associazione Nazionale Industria dell’autonoleggio e servizi automobilistici di Confindustria) e Deloitte.
Oltre il 90% degli operatori a breve e lungo termine e un rappresentativo numero di fleet manager sono stati intervistati mediante questionari online nel mese di aprile con l’obiettivo di identificare le possibilità di diffusione della mobilità elettrica/ibrida nei prossimi anni, le cause che oggi ne limitano la diffusione e il rapporto con il mondo del noleggio.

Read more...

Parlamento europeo, la commissione Ambiente ha votato nuova riduzione emissioni CO2 auto nuove

Thoas Ulmer, deputato tedesco

La commissione all'Ambiente ha approvato ieri nuove regole per la riduzione delle emissioni di CO2 delle auto nuove entro il 2020. Oggi il limite, che vale come media di gamma tra tutte le auto prodotte da una marca automobilistica, è di 130 g/km. Se passerà la nuova proposta, si scenderà a 95 g/km di CO2 entro il 2020. I limiti si abbasseranno gradualmente anno dopo anno, per arrivare a 68-78 g/km nel 2025. Obiettivo, dimezzare le emissioni dei trasporti su strada entro il 2050.
La proposta introduce anche un sistema di incentivi per i produttori di auto meno inquinanti.

Read more...

Auto elettrica, il Ministero dei Trasporti avvia una consultazione pubblica

Toyota Prius Plug-in

Dal 10 aprile al 10 maggio 2013 consultazione pubblica su “Disposizioni per favorire lo sviluppo della mobilità mediante veicoli a basse emissioni complessive” relativa al “Piano nazionale infrastrutturale per la ricarica dei veicoli alimentati ad energia elettrica”, del quale è proponente il Ministero dei Trasporti.
Nel Piano vengono indicate due fasi, una di definizione e sviluppo (2013-2016) e una di consolidamento (2017-2020). La prima mira ai seguenti obiettivi: introduzione di una dimensione minima di veicoli elettrici e di infrastrutturazione di base di punti di ricarica pubblici e privati, concertazione e definizione di standard tecnologici, definizione, sviluppo e implementazione di policy che favoriscano lo sviluppo della mobilità elettrica, incentivo allo sviluppo tecnologico.

Read more...

Metano, la Regione Piemonte vuole aumentare i distributori sulle autostrade, firmato accordo

metano

L’assessore regionale al Commercio, Agostino Ghiglia, ha firmato il 12 aprile a Torino un accordo per lo sviluppo della rete di distribuzione del metano per autotrazione sulla rete autostradale, che prevede l’aumento dei punti di erogazione ed individua le aree di servizio per l’installazione.
Il Piemonte è stata la prima Regione a sottoscrivere formalmente il documento, che vede coinvolte anche l’Emilia-Romagna, la Liguria e la Lombardia con Aiscat (Associazione italiana società concessionarie autostrade e trafori), Unione Petrolifera e Legambiente. Obiettivo, promuovere la mobilità sostenibile con politiche integrate di sviluppo dell’offerta di carburanti eco-compatibili per la salvaguardia ambientale e il miglioramento della qualità dell’aria.

Read more...

I camion come li vuole la Ue: più sicuri e più ecologici, ma ci vorrà tempo

Ue, forme più arrotondate per le cabine dei camion.

Non si vedranno sulle strade prima del 2018-2020, ma i camion del futuro, più sicuri ed ecologici, hanno iniziato il loro cammino normativo. La Commissione europea ha infatti proposto nuove norme per consentire ai costruttori di sviluppare automezzi più avanzati, norme che per diventare legge ed essere operative dovranno prima essere adottate dal Parlamento europeo e dagli Stati membri.
La proposta autorizzerà cabine con una forma arrotondata e l’uso di alettoni aerodinamici sulla parte posteriore del rimorchio. Queste misure miglioreranno notevolmente l’aerodinamica del veicolo, con un risparmio di circa 5.000 euro/anno in spese di carburante per un tipico automezzo che opera su lunghe distanze e con una percorrenza di 100.000 km: un risparmio che si tradurrà in una riduzione del 7-10% delle emissioni di gas ad effetto serra (o di 7,8 tonnellate di CO2 per lo stesso automezzo che opera su lunghe distanze e con una percorrenza di 100 000 km).

Read more...

Mobilità elettrica, accordo Eni-Enel

colonnine ricarica rapida

L’amministratore delegato e direttore generale di Enel, Fulvio Conti, e l’amministratore delegato di Eni, Paolo Scaroni, hanno firmato oggi a Roma una lettera d’intenti per la collaborazione sulla mobilità elettrica.
Verrà realizzato un programma sperimentale per la ricarica di veicoli elettrici attraverso l'attivazione di colonnine con tecnologia Enel che verranno installate nelle stazioni di servizio e in alcuni siti di Eni, come la sede direzionale di San Donato Milanese e quella della Divisione Refining & Marketing in via Laurentina a Roma.

Read more...

BMW e mobilità sostenibile: i App Games

BMW i App Games 2012. Shi Lei, studente cinese dell'Università degli Studi di Roma Tor Vergata, vincitore del concorso, con la Prof.ssa Berta Buttarazzi, suo tutor universitario, al padiglione BMW, Villaggio Olimpico a Londra (08/2012).

La casa automobilistica promuove anche nel 2013 l'iniziativa BMW i App Games,che mira a promuovere soluzioni innovative in tema di mobilità sostenibile attraverso l’ideazione di applicazioni che vadano ad ottimizzare l’efficienza del veicolo o a costituire un’interfaccia con il mondo esterno che consenta di ricevere informazioni, dialogare con altre realtà (trasporto pubblico, parcheggi, servizi), o muoversi in modo più efficiente.
La partecipazione ai BMW i App Games è aperta a tutti gli studenti di tutti gli atenei italiani chiamati ad occuparsi di tematiche relative alla dinamica del veicolo, al sistema energetico di bordo e a studiare idee volte a incrementare la connettività, seguendo le linee guida di quanto presentato dal BMW Group riguardo il sistema ConnectedDrive e le nuove funzioni che fanno parte della strategia di lancio del sub-brand BMW i.

Read more...

Fiat, per il sesto anno consecutivo è il marchio con le più basse emissioni di CO2 in Europa

eco:drive Fiat

Mobilità sostenibile, nel 2102, per il sesto anno consecutivo, Fiat si conferma il brand che ha registrato il livello più basso di emissioni di CO2in Europa tra i marchi automobilistici più venduti , con un valore medio di 119,8 g/km.
Il primato è certificato dalla società JATO Dynamics, leader mondiale per la consulenza e la ricerca nel campo automotive.
Negli ultimi 6 anni Fiat ha ridotto le proprie emissioni medie del 13%, portandosi da 137,3 a 119,8 g/km di CO2, andando oltre rispetto al target previsto dall'Unione Europea per il 2015, fissato a 130 g/km.

Read more...

UE: verso un futuro senza CO2 incentivando i veicoli a basse emissioni

Antonio Tajani

La Commissione europea ha pubblicato oggi nuove linee guida in cui si indica come gli Stati membri dovrebbero usare gli incentivi finanziari per incoraggiare la domanda di veicoli a basse emissioni di CO2.
Le regole in materia di incentivi finanziari differiscono tra i vari paesi dell'UE, ma un quadro comune potrebbe favorire l'aumento del parco veicoli ecologici determinando prezzi più bassi per i consumatori. Gli incentivi possono essere strumenti utili per dare impulso all'industria automobilistica che produce veicoli a basse emissioni di CO2, ma dall'altro lato possono anche determinare distorsioni del mercato.

Read more...
Subscribe to this RSS feed

Sezioni

Economia

Lifestyle

Green

 

Chi siamo

Seguici