Avvertenza: questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso all'installazione di tutti o di alcuni cookie si veda l'informativa sui cookie.

Numeri, politiche e scenari

Auto, mercato europeo: continua la flessione

ruotaA febbraio in flessione del 10,2% il mercato europeo dei 27 + Efta ( European Free Trade Association), con circa 100.000 vendite di autovetture in meno. Questo dopo il calo dell’8,5% di gennaio, confermando la tendenza al ribasso iniziata ad ottobre 2011. Secondo i dati diffusi oggi dall’ACEA (European Automobile Manufacturers' Association), nel mese sono state vendute 829.359 auto, portando la riduzione del 1° bimestre dell’anno al 9,3%, con una perdita netta di 180.000 unità, a 1.748.071 immatricolazioni.

La Gran Bretagna e' l'unico paese ad aver visto salire le vendite (+7,9%), tutti gli altri principali mercati hanno registrato un calo che va dal 9,8% della Spagna, al -10,5% della Germania, al 12,1% della Francia, al 17,4% dell'Italia.

Read more...

Rapporto Ocse, l’Italia ha bisogno di green economy

Sede Ocse

Sono italiane più di metà delle 30 città europee con la peggiore qualità dell’aria. A differenza di molti altri Paesi dell’OCSE, la quantità dei rifiuti urbani prodotti è cresciuta più rapidamente del PIL. Le infrastrutture idriche stanno diventando obsolete e numerose falde acquifere sono inquinate o sovrautilizzate. Inoltre, circa 15 000 discariche, molte delle quali illegali, sono all’origine di fenomeni di contaminazione del suolo.
Sono alcune delle risultanze emerse dal “Rapporto dell’Ocse sulle performance ambientali dell'Italia”, presentato a Roma dal Ministro dell'Ambiente Corrado Clini e dal Direttore del Dipartimento Ambiente dell’Ocse Simon Upton.

Read more...

Fiper, le priorità per rilanciare la green economy

paesaggio montano

Fiper, la Federazione Italiana dei Produttori di Energia da Fonte Rinnovabile, ha recentemente sintetizzato in 10 punti, messi all’attenzione della politica, le azioni prioritarie per lo sviluppo della filiera biomassa-energia, con particolare riferimento al teleriscaldamento a biomassa e al biogas.
La prima richiesta al nuovo governo è quella di puntare sulla promozione di energia termica da fonti rinnovabili, incrementando dal 19% al 22% l’obiettivo 2020 per le rinnovabili termiche indicato nella recente Strategia Energetica Nazionale- SEN, riducendo conseguentemente dal 37% al 31% l’obiettivo 2020 per le rinnovabili elettriche.

Read more...

Lo sviluppo sostenibile di L’Italia giusta

Pierluigi Bersani

Dal programma del Partito democratico, elezioni politiche 2013, in tema di sviluppo sostenibile:
“Sviluppo sostenibile per noi vuol dire valorizzare la carta più importante che possiamo giocare nella globalizzazione, quella del saper fare italiano. Se una chance abbiamo, è quella di una Italia che sappia fare l’Italia. Da sempre la nostra forza è stata quella di trasformare con il gusto, la duttilità, la tecnica e la creatività, materie prime spesso acquistate all’estero.
Il decennio appena trascorso è stato particolarmente pesante per il nostro sistema produttivo. 

Read more...

Pdl, energia, ambiente e programma elettorale 2013

Silvio Berlusconi

I punti 13 e 14 del programma del Pdl in vista delle prossime elezioni sono dedicati a energia, ambiente, green economy e qualità della vita.
Sull’energia: il “piano energetico nazionale: deve tenere conto dello sviluppo delle fonti rinnovabili, dello stato della rete, degli impianti previsti; diminuzione delle tasse (accise) che incidono sul costo dell’energia; nuove azioni per favorire la concorrenza nel settore energetico e contrastare gli oligopoli; sviluppo del sistema di incentivi per le energie rinnovabili evitando di creare rendite di posizione dannose; più incentivi per gli investimenti in nuove tecnologie finalizzate alla riduzione dei consumi energetici; incrementare gli investimenti per la realizzazione della smart grid, finalizzati ad aumentare l’efficienza delle reti di trasmissione di energia elettrica.”

Read more...

Movimento 5 stelle, l’energia nel programma

m5s

Dal programma del Movimento 5 stelle di Beppe Grillo sul tema dell’energia:
“Se venisse applicata rigorosamente la legge 10/91, per riscaldare gli edifici si consumerebbero 14 litri di gasolio, o metri cubi di metano, al metro quadrato calpestabile all’anno. In realtà se ne consumano di più. Dal 2002 la legge tedesca, e più di recente la normativa in vigore nella Provincia di Bolzano, fissano a 7 litri di gasolio, o metri cubi di metano, al metro quadrato calpestabile all’anno il consumo massimo consentito nel riscaldamento ambienti.

Read more...

Auto: male il nuovo (-17,41%), tiene l'usato (+1,07%)

Gian Primo Quagliano

Febbraio proietta il mercato dell’auto negli anni ‘70. Gli italiani comprano sempre meno auto nuove e compensano, in parte, con l’usato. Anche questo è un effetto della crisi che travaglia l’economia e il Paese. In febbraio vi è stato un nuovo pesante calo delle immatricolazioni delle autovetture che hanno subito una contrazione del 17,41% su febbraio 2012. Proiettando i risultati degli ultimi sei mesi su base annua, informa il Centro Studi Promotor, si ottiene un volume di immatricolazioni di 1.303.625 unità, un livello estremamente depresso che riporta il mercato italiano alle cifre degli anni ‘70, con ripercussioni estremamente pesanti soprattutto per i bilanci di case auto e concessionari, ma anche per le casse dello Stato.

Read more...

Mercato dell’auto, in crescita solo le ecologiche

automobilina

Ancora calo a due cifre per il mercato italiano dell’auto. A febbraio ha registrato 108.419 immatricolazioni con un calo del 17,4% rispetto a febbraio 2012,  che a sua volta aveva perso il 18,6%.
Si tratta del 19° calo a doppia cifra da gennaio 2011, il 15° calo consecutivo a doppia cifra e il peggior febbraio dal 1979 (92.227 immatricolazioni) che ugualmente contava su 20 giorni lavorativi. L’Italia dell’automobile chiude così il primo bimestre dell’anno in perdita di oltre il 17% (-17,3%) a 222.406 auto vendute, continuando a registrare flessioni che rappresentano circa il doppio del calo medio in Europa.
In crescita le immatricolazioni di auto ecologiche, con GPL e metano in crescita, rispettivamente, del 39,7% e del 15,4%. +213% per le ibride, grazie all’introduzione di nuovi importanti modelli.

Read more...

Fotovoltaico e sistema elettrico verso una trasformazione epocale?

Pannelli fotovoltaici

L'industria fotovoltaica nazionale ha incontrato a Milano gli esponenti dei maggiori partiti candidati alle prossime elezioni per chiedere l'impegno della politica per lo sviluppo sostenibile del settore elettrico in transizione verso la generazione distribuita. "I tempi sono maturi - ha dichiarato Valerio Natalizia, Presidente ANIE/GIFI Gruppo Imprese Fotovoltaiche Italiane – abbiamo l’esperienza ed anche la tecnologia. L’industria fotovoltaica nazionale ha bisogno in questo momento di stabilità, certezza delle regole e di una visione strategica per poter sfruttare al meglio tutte le opportunità offerte da questa transizione e per rilanciare l’economia italiana".

Read more...

Fotovoltaico: un appello alle forze politiche

Logo GifiRegole certe per la green economy e in particolare per le rinnovabili per un uso intelligente delle risorse energetiche: le chiede Anie/Gifi, il gruppo delle imprese fotovoltaiche italiane, condividendo le priorità già avanzate dall’Agenda Anie.
Il dibattito politico ed economico in vista delle elezioni nazionali è oramai entrato in una fase cruciale. È unanime la richiesta, già accolta da Confindustria, di delineare proposte concrete per rilanciare nei prossimi cinque anni il Sistema Paese attraverso misure che garantiscano da un lato stabilità e dall’altro uno sviluppo economico sostenibile per la società e l'ambiente.

Read more...
Subscribe to this RSS feed

Sezioni

Economia

Lifestyle

Green

 

Chi siamo

Seguici