Avvertenza: questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso all'installazione di tutti o di alcuni cookie si veda l'informativa sui cookie.

Come ridurre i consumi di energia elettrica senza rinunciare alle proprie abitudini Featured

Come ridurre i consumi di energia elettrica senza rinunciare alle proprie abitudini

Le abitudini dei consumatori all’interno della casa sono cambiate radicalmente. Basti pensare allo smart working e alla vita familiare, sempre più incentivata. Tutto ciò si traduce in consumi energetici che possono anche aumentare nel tempo, con bollette della luce ancora più salate. È importante trovare un equilibrio tra il contenimento dei costi e l’utilizzo dell’energia elettrica in casa. Ma quali sono i modi per conseguire quest’obiettivo?


I consigli pratici per ridurre i consumi elettrici

 

Si dovrebbe cercare di partire dal considerare un’offerta luce più in linea con le proprie esigenze e con le proprie abitudini di consumo. Tutto questo consentirebbe di avere un riscontro positivo in bolletta.
Scegliendo l’offerta giusta si ha la possibilità di migliorare l’efficienza energetica in casa. Tuttavia, non si tratta soltanto di tariffe; ci sono dei comportamenti virtuosi che possono fare la differenza. Cerchiamo di scoprirne di più su quali sono le abitudini adeguate da adottare.

I comportamenti virtuosi per risparmiare energia

Si dovrebbe cercare sempre di mantenere la luce spenta quando è possibile. Spesso ci sono stanze della casa che rimangono inutilizzate dove è opportuno tenere le luci spente. Spegnere le luci quando si esce da una stanza è un’abitudine che si dovrebbe incentivare fin da piccoli.
È poi fondamentale usare elettrodomestici, come la lavatrice e la lavastoviglie, solo a pieno carico. I lavaggi dovrebbero essere poi eseguiti a basse temperature. Prima di mettere le stoviglie all’interno della lavastoviglie bisogna risciacquarle bene. Così si può stare di più senza accenderla, specialmente se si accumulano pochi piatti.
Occorre ricordare che lavatrice e lavastoviglie consumano la stessa quantità di acqua e di elettricità, a prescindere dal loro carico.
Un’altra abitudine importante da adottare è quella di scollegare i dispositivi quando non vengono utilizzati. Valga per tutti l’esempio del televisore che non dovrebbe essere tenuto in stand-by durante le ore notturne. Lo stesso discorso vale per gli altri aggeggi tecnologici presenti in casa.
I rincari delle bollette, di cui siamo vittime negli ultimi tempi, ci inducono a tenere conto di come fare per riuscire a ridurre gli importi da pagare. Anche quando usiamo il forno o il frigorifero, bisogna avere l’accortezza di ridurre i consumi energetici. Il forno non si dovrebbe mai aprire durante la cottura, perché ogni volta che si fa questo si provoca un abbassamento della temperatura al suo interno e quindi l’elettrodomestico consuma più energia elettrica.
Il frigorifero non dovrebbe essere mai aperto a lungo. Si deve aprire soltanto quando si hanno le idee chiare su ciò che si deve prelevare. Infatti, più il frigorifero resta aperto, più alto sarà il dispendio energetico per assicurare la temperatura necessaria a conservare i cibi.
Occorre quindi puntare su una nuova forma mentis per cambiare le abitudini e far soffrire meno il portafogli ora che gli aumenti di luce e gas sono consistenti.

 

Last modified on%PM, %31 %625 %2022 %14:%Ott
back to top

Sezioni

Economia

Lifestyle

Green

 

Chi siamo

Seguici