Avvertenza: questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso all'installazione di tutti o di alcuni cookie si veda l'informativa sui cookie.

Al lancio il marchio per i cosmetici vegan

Al lancio il marchio per i cosmetici vegan

L’Associazione Vegetariana Italiana (AVI) lancia al Cosmoprof Wordwide Bologna – fiera internazionale dedicata alla cosmetica e al mondo beauty che si tiene dal 15 al 18 marzo 2018 – il marchio V-Label Cosmetics, uno standard finalizzato a identificare e approvare i cosmetici che non presentano ingredienti di origine animale.


Il marchio internazionale V-Label - che identifica prodotti e servizi vegetariani e vegani riconosciuto dai consumatori di tutto il mondo - viene lanciato dall’Associazione Vegetariana Italiana per la prima volta anche sui prodotti cosmetici, per l’igiene personale e la pulizia della casa. Ad oggi utilizzato solo sui prodotti alimentari, in Italia il marchio viene concesso alle imprese dall’AVI previa valutazione documentale e a seguito di audit effettuati da CSQA Certificazioni, un organismo terzo indipendente.
Una grande opportunità per le tutte le imprese cosmetiche italiane che da oggi potranno avvalersi di un marchio che è garanzia di sicurezza e trasparenza sui temi del benessere animale e della sostenibilità.
Secondo i dati Eurispes, ad oggi vegani e vegetariani sono il 7% della popolazione dai 18 anni in su. All’interno del mercato italiano dei cosmetici che al 2017 vale 9.900 milioni di euro, spiega una nota, V-Label Cosmetics rappresenta la risposta alle crescenti esigenze di consumatori interessati ad avere garanzie sull’acquisto di prodotti che coniugano benessere e salute delle persone con il rispetto dell’ambiente e degli animali.
“Si tratta di un progetto ambizioso - ha affermato Maria Chiara Ferrarese, Vicedirettrice e R&S Executive Manager di CSQA Certificazioni - che offre al consumatore, per a prima volta in Italia, un controllo sistematico dei prodotti per poter concedere il marchio”.
I controlli avvengono sia sul prodotto finito che sugli ingredienti, compresi anche quelli che spesso non sono indicati in etichetta come i coadiuvanti e gli aromi, al fine di assicurare che non vi sia alcuna materia di origine animale.
“Si tratta di una garanzia - ha dichiarato la Presidente dell’AVI Carmen Nicchi Somaschi – non solo per vegetariani e vegani ma per tutti coloro che hanno a cuore il benessere animale e che siano comunque interessati a seguire uno stile di vita sano”.

Last modified onGiovedì, 15 Marzo 2018 16:14
back to top

Sezioni

Economia

Lifestyle

Green

 

Chi siamo

Seguici