Avvertenza: questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso all'installazione di tutti o di alcuni cookie si veda l'informativa sui cookie.

Verso l'elettrificazione: Fiat 500 Hybrid e Fiat Panda Hybrid

500 e Panda rappresentano le due anime del marchio Fiat. La prima, quella più emozionale, è l'icona pop,fashion e di design. La seconda, più funzionale,con 5 porte, el'unica ad essere disponibile in versione ibrida, metano, GPL e 4x4. 500 e Panda rappresentano le due anime del marchio Fiat. La prima, quella più emozionale, è l'icona pop,fashion e di design. La seconda, più funzionale,con 5 porte, el'unica ad essere disponibile in versione ibrida, metano, GPL e 4x4.

Fiat 500 e Fiat Panda, in arrivo a febbraio, sono le prime city car di FCA equipaggiate con la nuova tecnologia Mild Hybrid a benzina.

E rappresentano, sottolinea la casa, il primo passo nel percorso di elettrificazione del marchio Fiat, che continuerà con l'inizio della produzione a Torino della Nuova 500 100% elettrica.
Le Hybrid sono motorizzate con il nuovo motore 3 cilindri della famiglia Firefly abbinato al sistema elettrico BSG (Belt integrated Starter Generator) da 12 volt che eroga 70 CV.
Consumi ed emissioni di CO2 abbattuti fino al 30% a seconda del modello, oltre a tutti i benefici fiscali e di circolazione nei centri abitati riservati ai veicoli ibridi, in base alle normative locali.
La 500 e la Panda Hybrid Launch Edition sono ordinabili dal 10 gennaio presso gli showroom Fiat e i primi esemplari saranno consegnati a partire da fine mese.

La Launch Edition
Ad accomunare i due modelli la scelta di presentarli con una serie speciale unica, la Launch Edition, su cui debutta, come dicevamo, la nuova motorizzazione Mild Hybrid a benzina che abbina il nuovo motore da 1 litro a 3 cilindri della famiglia Firefly, che eroga 70 CV (51 kW), ad un motore elettrico BSG (Belt integrated Starter Generator) da 12 volt ed una batteria al litio. Rispetto al propulsore 1.2 Fire da 69 CV, la motorizzazione Mild Hybrid consente un abbattimento di consumi, e quindi di emissioni di CO2, in media del 20% e fino al 30% per la Panda Cross.
La serie speciale è riconoscibile dall'esclusivo badge a forma di "H", formata da due gocce di rugiada, sul montante centrale. E sempre dalla rugiada - simbolo della luce dell'alba e quindi simbolo dell'inizio di una nuova era - prende ispirazione la nuova ed esclusiva livrea "Verde Rugiada" che "veste" come un abito le due vetture, in perfetta sintonia con i temi della natura e dell'innovazione. Inoltre, sarà presente su tutte le versioni dotate del propulsore ibrido il logo identificativo "Hybrid" sul portellone posteriore.

Il filato per i sedili proviene dal riciclo
Internamente il rivestimento dei sedili è fedele alla filosofia di sostenibilità dell'intero progetto. I sedili della Launch Edition sono in parte realizzati utilizzando il filato "Seaqual® Yarn" dalla cui tessitura è realizzato uno speciale materiale ottenuto da plastica riciclata di cui il 10% di origine marina e il 90% di origine terrestre. Per ottenerlo, è necessario prima trasformare la plastica raccolta in mare in scaglie di polietilene tereftalato, da queste scaglie poi realizzare il filato da cui creare i tessuti. Nella fase di tessitura, il poliestere di origine marina viene mescolato con altre fibre ecologiche, naturali, riciclate o recuperate.

Come funziona la tecnologia Mild Hybrid a benzina di FCA
Il nuovo propulsore Mild Hybrid a benzina, che raccoglie l'eredità del celebre motore Fire prodotto in più di 30 milioni di unità, prevede la configurazione da 1 litro a 3 cilindri ed eroga 70 CV (51 kW) di potenza massima a 6.000 giri/min e 92 Nm di coppia massima a 3.500 giri/min. La testata presenta 2 valvole per cilindro e un singolo albero a camme con variatore di fase continuo (la distribuzione è a catena); la struttura con camera di combustione compatta, i condotti di aspirazione "high-tumble" e la valvola EGR esterna consentono l'adozione di un rapporto di compressione particolarmente alto (12:1) che si traduce in un'efficienza termica elevata. Il basamento cilindri, sviluppato in collaborazione con Teksid, è realizzato in lega d'alluminio pressofuso ad alta pressione con canne cilindri in ghisa cofuse, contribuisce sia a ridurre i tempi di warm-up sia a contenere il peso del motore in appena 77 kg. Inoltre, la massimizzazione dell'efficienza passa anche attraverso la riduzione degli attriti ottenuta con un manovellismo caratterizzato da un rapporto alesaggio/corsa pari a 1,24 e un dispositivo biella-manovella con offset di 10 mm.
Il sistema BSG è montato direttamente su motore ed agisce mediante la cinghia dei servizi. Il sistema permette di recuperare energia in fase di frenata e decelerazione, immagazzinarla in una batteria al litio da 11 Ah di capacità, e sfruttarla, con una potenza massima di 3.600 W, per riavviare il motore termico dopo uno stop in marcia e per assisterlo in fase di accelerazione.
Grazie a questa tecnologia, il motore termico si spegne anche in marcia al di sotto dei 30 km/h, semplicemente selezionando la posizione di folle del cambio (il quadro strumenti della vettura, che visualizza le informazioni del sistema ibrido, suggerisce quando farlo). Nella modalità "veleggiamento" ("coasting") la batteria al litio alimenta tutti i servizi assicurando al guidatore il totale controllo della vettura.

back to top

Sezioni

Economia

Lifestyle

Green

 

Chi siamo

Seguici