Avvertenza: questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso all'installazione di tutti o di alcuni cookie si veda l'informativa sui cookie.

Kona, il primo suv Hyundai a zero emissioni

Kona, il primo suv Hyundai a zero emissioni

Auto elettriche. Hyundai Motor ha rilasciato la prima immagine teaser della nuova Kona Electric, il primo suv a zero emissioni del gruppo che sarà disponibile sul mercato a partire dall’estate 2018.
La Kona Electric - anteprima mondiale in programma al Salone di Ginevra 2018 - offrirà la possibilità di scegliere tra due batterie di differenti capacità e uno dei motori elettrici più potenti disponibili sul mercato.

L'autonomia si posiziona ai vertici della categoria tra le auto elettriche arrivando a toccare quasi 470 chilometri (con il nuovo ciclo di omologazione WLTP) e un carattere improntato al divertimento di guida. I guidatori potranno inoltre beneficiare di un’ampia scelta in termini di comfort e connettività, nonché di tecnologie di sicurezza attiva e di sistemi guida assistita Hyundai SmartSense.
Dopo aver introdotto nel 2013 il primo veicolo elettrico a celle a combustibile prodotto in serie, l'ix35, recentemente Hyundai ha presentato il suo successore, il nuovo suv a idrogeno Hyundai Nexo. Ricordiamo poi che Ioniq, altro modello Hyundai, è l’unica auto al mondo disponibile con tre diversi propulsori elettrificati (ibrido, elettrico, oppure ibrido plug-in) sulla stessa carrozzeria.

Motorizzazioni - Nuova Kona Electric offre un’esperienza di mobilità a zero emissioni personalizzabile attraverso la scelta di due diverse versioni.
La prima versione long-range è equipaggiata con una batteria di 64 kWh e garantisce un’autonomia fino a 470 km e consumi di energia di 15.2 kWh/100 km (obiettivi interni secondo il nuovo ciclo WLTP). Il motore elettrico offre una potenza di 150 kW e un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 7,6 secondi.
Con una batteria dalla capacità di 39,2 kWh, la seconda versione ha un’autonomia di guida fino a 300 km con una singola carica ed è spinta da un motore elettrico che eroga 99 kW, con un consumo di energia di 14.8 kWh/100 km (obiettivi interni secondo il nuovo ciclo WLTP).
Entrambe le versioni sviluppano 395 Nm di coppia in maniera istantanea, garantendo un’esperienza di guida sempre divertente e una velocità massima di 167 km/h.
Il sistema shift-by-wire permette di selezionare le marce e le diverse modalità di guida attraverso dei semplici bottoni, liberando inoltre lo spazio solitamente occupato dalle parti meccaniche che collegano il cambio con la trasmissione e fornendo così ulteriore spazio per gli oggetti personali.
La ricarica della batteria da 64 kWh avviene in circa 54 minuti utilizzando una stazione di ricarica in corrente continua (DC) da 100 kW (fino all’80%). Attraverso l’on-board-charger da 7,2 kW in corrente alternata sono invece necessarie 9 ore e 40 minuti per la versione long-range e 6 ore e 10 minuti per la short-range. La presa ICCB (In-Cable Control Box) consente di ricaricare Kona Electric anche da una normale rete elettrica domestica (AC), con la presa elettrica dell’auto posizionata a fianco del logo Hyundai frontale.
Il primo SUV compatto a zero emissioni disponibile sul mercato europeo è inoltre equipaggiato con un freno di stazionamento elettrico (EPB) in una posizione facilmente a portata di mano per il guidatore.

Last modified on%PM, %28 %792 %2018 %18:%Feb
back to top

Sezioni

Economia

Lifestyle

Green

 

Chi siamo

Seguici